Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it
Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it

Cetacei e tartarughe: giovani biologi a bordo!

0
Quota
€ 595
Quota
€ 595
PRENOTA ORA
Salva nella Wishlist

L'aggiunta di articoli alla Wishlist richiede un account

1215

Perché Viaggiare con noi?

Contatti Utili

Segreteria Campi Estivi +06/27800984-int. 2

campiestivi@wwftravel.it

Segreteria Campi in barca a Vela +329 0143174; +327 2264388

info@circolovelamare.com

Segreteria Viaggi +39.06.85376501

info@wwftravel.it

8 giorni - 7 notti
Turni : 8-15 giugno; 15-22 giugno; 22-29 giugno; 29 giugno-6 luglio; 6-13 luglio; 13-20 luglio; 20-27 luglio; 27 luglio-3 agosto;
Basilicata - Oasi WWF di Policoro
Per Chi : 7 - 11 anni (elementari); 11 -14 anni (medie)
N° di Partecipanti : Min 10 - Max 30
Basilicata - Oasi WWF di Policoro

Cetacei e tartarughe: giovani biologi a bordo!

Eccoci nell’Oasi WWF di Policoro, al Centro recupero Animali Selvatici, intenti a monitorare le tartarughe marine nelle vasche, come piccoli assistenti veterinari. Sono sempre buffe e affascinanti, e ormai le conosciamo una per una, ma non smettiamo mai di stupirci quando incrociamo, da vicino, il loro “saggio” sguardo.

Ora che ci siamo presi cura di loro, è il momento di liberarle in mare. Le vediamo allontanarsi lentamente, con movenze risolute e rilassate. Un nuova avventura le aspetta.

Oggi è bel tempo, siamo fortunati! Possiamo uscire con il nostro catamarano e solcare le onde del mare. Gli schizzi ci bagnano e non riusciamo a trattenere le risate. Sole che splende e vento in poppa: è la giornata ideale per salpare alla scoperta dei cetacei marini, come veri biologi. Il nostro sguardo è attento, siamo pronti a tutelare e salvaguardare il mare e i suoi abitanti speciali. Anche le orecchie sono ben tese, e i loro richiami inconfondibili non ci sfuggono. Sono loro, i cetacei! Il tempo di un click, ed ecco che li identifichiamo con una bella foto alla pinna dorsale.

La nostra vacanza sostenibile

Facciamo attenzione al riciclo dei materiali con la raccolta differenziata; impariamo risparmiare e ad usare consapevolmente le risorse dell’acqua e dell’energia.

Note Importanti

VIAGGIO PER/DA SEDE DEL CAMPO 

Per questa proposta è prevista la possibilità di avvalersi, su richiesta, del viaggio accompagnato da Milano e Roma. 

Le informazioni per la prenotazione del viaggio fanno parte della documentazione di conferma e vengono forniti dalla Segreteria Campi nel corso delle procedure di  finalizzazione dell’iscrizione.

L’organizzazione effettiva del viaggio è soggetta ad un numero minimo di richiedenti. 

 

CAMPO MISTO 

Questa proposta prevede la partecipazione contemporanea dei ragazzi delle elementari e delle medie 

Destinazione

Territorio e ambiente

Il campo si trova in Basilicata, nella Riserva Naturale Orientata Regionale “Oasi WWF di Policoro” nel comune di Policoro.

La Riserva si trova lungo la costa ionica metapontina ed è l’ultimo esempio di foresta planiziale umida nell’Italia meridionale. L’area permette a tante rare specie animali e vegetali, come la lontra o l’Iris di palude, di sopravvivere trovandovi rifugio. La macchia mediterranea, l’alto fusto, la duna e il retro-duna costituiscono un insieme di importanti habitat, contenitori essenziali di una ricca biodiversità.

Accarezzata dal mare e attraversata dal fiume Sinni, questo lembo di terra, come uno scrigno prezioso, racchiude testimonianze ancora visibili di una storia che racconta la cultura millenaria del popolo “Lucano” e del suo territorio.

Informazioni sulla destinazione

Tipo di alloggio

Siamo ai margini del bosco nel Centro Visite dell’Oasi WWF di Policoro, in una struttura architettonicamente sostenibile e ben inserita nel contesto naturalistico della Riserva.

Condividiamo in armonia e rispetto reciproco piccole casette in legno e grandi tende da 4 a 8 posti letto, con bagni in comune, in un’area completamente recintata e sicura. Con grandi spazi all’aperto e interni, la struttura si completa con le aree destinate ai servizi come dispensa, lavanderia, ufficio, bar, bagni e docce.

Il Centro, accoglie visitatori e scolaresche in periodi diversi in quanto CEA – Centro di Educazione Ambientale della Regione Basilicata. La struttura ricettiva dispone anche di spazi espositivi, aula didattica multimediale, libreria e Centro recupero Animali Selvatici con ambulatorio veterinario, voliere e vasche di stabulazione.

A ridosso del cordone dunale e a pochi metri dal mare, possiamo godere della spiaggia, poco frequentata e attrezzata per le diverse attività marinare. Nella stessa area, quasi a formare un piccolo borgo, completano una scuderia con maneggio e il museo naturalistico provinciale.

Partner organizzativi

Oasi WWF Policoro 

http://www.oasiwwfpolicoro.net

Cosa faremo
  • Campo di Biologia Marina
    Ci cimentiamo in un affascinante percorso per conoscere i segreti della biologia e dell’ecologia dell’ambiente marino. Le nostre ricerche vanno ad arricchire il database dell’Obis-Seamap (Ocean Biogeographic Information System), contribuendo allo studio e alla tutela di questi splendidi animali al’interno di un importante progetto di tutela dell’alto Ionio e Golfo di Taranto.

  • Salvaguardia e tutela di cetacei e tartarughe marine
    Viviamo momenti da veri ricercatori, contribuendo alla salvaguardia e alla tutela di specie a rischio di estinzione. Partecipiamo ai laboratori in mare, a bordo dei nuovissimi catamarani da ricerca “TARAS” o “EXTRAORDINARIA”, progettati per queste attività. Con biologi ricercatori del Centro Tartarughe dell’Oasi WWF di Policoro e della JDC di Taranto, identifichiamo gli esemplari, fotografiamo la loro pinna dorsale per l’identificazione, registriamo fischi e clicks degli esemplari, raccogliamo i dati di valutazione ambientale delle acque del Mar Ionio e compiliamo le schede di avvistamento cetacei.

  • Sport e giochi in spiaggia
    Ci divertiamo con sport e attività come vela, canoa, tiro con l’arco, bike, trekking e  orienteering naturalistico.
Aspetti educativi
  • Responsabile dell'attività

Antonio Colucci per oltre 20 anni impegnato nel settore turistico come imprenditore e da c/a 25 anni attivo sostenitore delle iniziative WWF. Completano il profilo una ventennale esperienza nella gestione dei Campi estivi WWF e nel settore del Turismo Sostenibile.

Responsabile per conto del WWF Italia dell’Oasi Policoro-Herakleia e del Centro visite e Ostello Bosco Pantano, Antonio Colucci guida un appassionato gruppo di ricercatori e professionisti in attività didattiche, ludiche e progetti di ricerca con lo scopo di avvicinare il mondo della scuola, giovani e famiglie alle tematiche ambientali, alla maggiore conoscenza e al rispetto della fauna selvatica e della sua salvaguardia.

  • 1. Come viene trattato l’argomento della sostenibilità ambientale:

La sostenibilità è una delle Mission più importanti del Centro WWF di Policoro, e questo “contamina” ogni attività del campi. Le attività scientifiche, di ricerca e progettazione mirano al miglioramento generale del grado di salute dell’ambiente naturale e vogliono trasmettere questi valori ai partecipanti, come ormai accade da più di un ventennio con migliaia di ospiti l’anno attraverso le bonifiche dell’area dai rifiuti, gli incontri, gli eventi e l’educazione ambientale.

Il CRAS Provinciale (Centro Recupero Animali Selvatici) inoltre si occupa della cura e della stabulazione di tartarughe marine in difficoltà e della fauna selvatica ferita, spesso miglior modo per mostrare le conseguenze sugli animali dell’inquinamento, delle pratiche non sostenibili di pesca e gestione delle risorse.

Al Centro WWF di Policoro si vive in maniera sostenibile ogni giorno, usando metodi ecologici di spostamento come le barche a vela per le ricerche in mare, le canoe e il SUP per esplorare la costa, i pedali delle mountain-bike per conoscere la Riserva.

Il cibo e le bevande provengono da aziende e fornitori locali, promuovendo l’utilizzo di prodotti a chilometro zero, che spesso sono autentici capolavori della tradizione culinaria lucana.

La spesa consapevole diventa spunto per i concetti di sostenibilità economico-ambientale.

Per la merenda scegliamo solo frutta locale proveniente da agricoltura biologica e la raccolta differenziata diviene un ottimo spunto e risorsa per i laboratori di riciclo creativo.

Infine i percorsi didattici, ludici ed esperienziali hanno lo scopo di creare il senso di appartenenza all’ambiente, alla natura e al paesaggio in ogni partecipante. 

  • 2. Come viene trattato l’argomento Valore/tutela della biodiversità:

Il C.R.A.S. Provinciale del Centro è il migliore laboratorio in cui imparare a conoscere la fauna selvatica sicuri che la migliore sensibilizzazione derivi dall’esperienza diretta. Gli ospiti dei campi WWF di Policoro vivono a stretto contatto con gli animali in via di riabilitazione ospitati dal Centro Recupero e imparano ad essere discreti e a rispettare la quiete prendendosi cura di queste creature.

Il Centro WWF di Policoro  inoltre partecipa al “Progetto Tartaruga”, progetto internazionale che mira allo studio e alla conservazione delle Tartarughe Marine e da anni si occupa della divulgazione scientifica, del monitoraggio dei siti di nidificazione, del recupero, della cura e della riabilitazione di tartarughe ferite o in difficoltà.

Il giorno, il momento in cui i valori di tutela della biodiversità vengono fissati in maniera indelebile nella mente e nella coscienza degli ospiti dei campi è sicuramente legato alla LIBERAZIONE DELLA FAUNA SELVATICA recuperata e pronta a tornare in ambiente naturale. Il sacro silenzio legato al momento della liberazione di una Caretta o di una volpe o di un Rapace rimane scolpito nell’animo umano e vale più di centinaia di convegni e di belle parole spese.

Le escursione in trekking, in canoa o in mountain-bike vengono seguite da esperti biologi e botanici che renderanno l’escursione un vero e proprio viaggio alla scoperta della biodiversità dell’ultima Foresta Planiziale dell’Italia meridionale. Lezioni di botanica a cielo aperto e attese silenziose per osservare l’avifauna saranno momenti importanti in cui imparare giocando e per chi avrà “coraggio da vendere” e tanta “curiosità da sfamare” anche un delicato incontro con i piccoli insetti della Riserva con interessanti lezioni di entomologia.

Durante le ore più calde i veterinari, i botanici e i biologi del centro terranno divertenti lezioni e giochi sulla flora e la fauna del luogo, interagendo con la Mostra delle Tartarughe del Mediterraneo ospitata, con i terrari degli animali esotici e allestendo meravigliosi erbari, il tutto in maniera scientifica ma ludica al contempo.

  • 3. Come viene trattato l’argomento valore e tutela dell’ambiente/paesaggio:

Il Centro e l’Oasi WWF nascono alla metà degli anni ’90 per salvaguardare, tutelare e valorizzare un territorio ricco di biodiversità e di ecosistemi ormai stravolti dall’antropizzazione dell’ultimo secolo. 

Con i ragazzi osserviamo come il paesaggio sia stato modificato dal disboscamento e dalla bonifica; passeggiando ascolteremo le storie di chi ha visto quei posti cambiare ed esplorando capiremo le differenze di valore esistenti tra un caotico e selvaggio bosco igrofilo ed un’ordinata ma artificiale pineta costiera, opera di rimboschimento.

 

  • 4. Come viene trattato l’argomento alimentazione e valore delle filiere di prodotto (locale, bio ed equosolidale per i tropicali)

Il cibo e le bevande provengono da aziende e fornitori locali, promuovendo l’utilizzo di prodotti a chilometro zero, che spesso sono autentici capolavori della tradizione culinaria lucana.

A colazione latte proveniente da allevamenti locali, pane di semola di grano duro e marmellata biologica prodotta in loco.

Per la merenda scegliamo solo frutta locale proveniente da agricoltura biologica e la raccolta differenziata diviene un ottimo spunto e risorsa per i laboratori di riciclo creativo.

Per i prodotti tropicali come cacao e caffè scegliamo solo prodotti equo-solidali certificati

  • 5. Quali sono i momenti di incontro con “testimoni” del territorio e quelli di conoscenza della tradizione e cultura locali

Incontreremo i pescatori e gli agricoltori del posto che hanno visto cambiare il territorio e ne conoscono storia e leggende, così insieme a loro, intorno al fuoco ascolteremo le storie del Bosco tra briganti e uomini di mare con le loro incredibili avventure.

Vedremo all’opera le persone che quotidianamente lottano per la tutela degli animali e degli ambienti naturali: i Guardia Parco, le Guardie Eco-Zoofile, gli agenti del Corpo Forestale di Stato e gli uomini della Capitaneria di Porto che cooperano spesso con i responsabili del Centro WWF per la tutela degli ambienti e della fauna selvatica.

Turni e Quota

TURNI

8-15 giugno; 15-22 giugno; 22-29 giugno; 29 giugno-6 luglio; 6-13 luglio; 13-20 luglio; 20-27 luglio; 27 luglio-3 agosto;

QUOTA   INDIVIDUALE 

€  595

La Quota Comprende

  • Vitto e alloggio in pensione completa per tutta la durata della vacanza
  • Assistenza 24H degli animatori ed educatori esperti delle attività previste, attività
  • Assicurazioni RC e infortuni
  • Iscrizione annuale al WWF. Per chi è già socio in regola, la quota include il rinnovo per l’anno successivo

La Quota non Comprende

  • Il viaggio per/da la sede della vacanza
  • La quota obbligatoria di gestione pratica iscrizione di 30 euro.
  • Eventuali supplementi specifici indicati nella scheda alla voce SUPPLEMENTI

Supplementi

  • Nessun supplemento è previsto per questa proposta
Gallery