Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Stato*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Stato*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Summer Camp – From the sea to the mountains

0
Quota
€ 620
Quota
€ 620
PRENOTA ORA
Salva nella Wishlist

L'aggiunta di articoli alla Wishlist richiede un account

1806

Perché Viaggiare con noi?

Contatti Utili

Segreteria Campi Estivi 06/27800984-int. 2

campiestivi@wwftravel.it

Segreteria Campi in barca a Vela 329 0143174; 327 2264388

info@circolovelamare.com

Segreteria Viaggi +39.06.85376501

info@wwftravel.it

8 giorni - 7 notti
Turni : 8-15 giugno; 15-22 giugno; 22-29 giugno; 29 giugno-6 luglio; 6-13 luglio; 13-20 luglio; 20-27 luglio; 27 luglio-3 agosto;
Basilicata - Oasi WWF e Parco Nazionale del Pollino - Senise
Per Chi : 7 - 11 anni (elementari); 11 -14 anni (medie);
N° di Partecipanti : Min 10 - Max 30
Basilicata - Oasi WWF di Policoro e Parco Nazionale del Pollino

Summer Camp – From the sea to the mountain

Hey guys, questa si che è vacanza. Tra mare e montagna, boschi e fiumi, ogni giorno è una scoperta.

Il mare dei primi giorni di campo è appena fuori dalla tenda, subito dopo il canneto. E nei giorni successivi ecco la montagna dell’entroterra lucano.
Qui si parla inglese; non un inglese scolastico, niente lezioni di grammatica. Semplicemente parliamo, impariamo cose nuove vivendole insieme.
All’Oasi qualche volta assistiamo gli animali nella clinica veterinaria, come rapaci e tartarughe marine. Vorremmo chiedere loro “ma che ti è successo?” Peccato non si possa imparare il anche il tartarughese.

E poi via, dal mare verso i monti: immersi in una vacanza sostenibile in lingua Inglese andremo alla scoperta di un territorio poco conosciuto ma ricco di storia, di ambienti incontaminati e di naturale ospitalità; come intraprendenti esploratori, si impara o si perfeziona la conoscenza della lingua Inglese insieme ai nostri staff con persone madrelingua e con loro, attraverso escursioni, attività ludiche, ambientali e scientifiche, scopriremo il territorio dal Lago di Montecotugno al Mare dei Greci.


La nostra vacanza sostenibile

Impariamo ad usare le risorse con consapevolezza, prestando attenzione al riciclo dei materiali e al risparmio di acqua ed energia. Facciamo nostri i principi di difesa e conservazione del territorio: partecipiamo ai progetti di ricerca e alle attività pratiche come “i guardiani del parco”. Monitoriamo le tartarughe marine nel Centro Recupero Animali Selvatici. Facciamo pratica nella “fattoria biologica” alla masseria, che produce prodotti a chilometro zero.

Note Importanti

Il summer camp: From the Sea to the Mountain si svolgerà in due luoghi: Mare e Montagna.

Nel periodo da trascorrere al mare, il campo si svolge presso la foresteria dell’Oasi WWF di Policoro dove sovrapporrà alle altre tipologie di  campo offerte dal Centro.

Nel periodo da trascorrere in montagna il campo si svolge presso la fattoria didattica Masseria Serra della Pietra.   

 

VIAGGIO PER/DA SEDE DEL CAMPO 

Per questa proposta è prevista la possibilità di avvalersi, su richiesta, del viaggio accompagnato da Milano e Roma. 

Le informazioni per la prenotazione del viaggio fanno parte della documentazione di conferma e vengono forniti dalla Segreteria Campi nel corso delle procedure di  finalizzazione dell’iscrizione.

L’organizzazione effettiva del viaggio è soggetta ad un numero minimo di richiedenti. 

CAMPO MISTO 

Questa proposta prevede la partecipazione contemporanea dei ragazzi delle elementari e delle medie 

Destinazione

Territorio e ambiente

Questa parte della Basilicata, accarezzata dal mare e attraversata dal fiume Sinni, conserva testimonianze ancora visibili di una storia che, dai primi insediamenti Greci al medioevo, dal brigantaggio all’Unità d’Italia, dalle grandi bonifiche alla riforma fondiaria, racconta la cultura millenaria del popolo “Lucano” e del suo territorio.

L’Oasi WWF di Policoro è l’ultima foresta planiziale costiera in Italia, ed è il rifugio di numerose e rare specie faunistiche e vegetali, come la lontra, l’Iris di palude, il Pancrazio marittimo e la tartaruga marina. La sua diversificazione ambientale comprende mare, macchia, duna, alto fusto e fiume, e costituisce un insieme di habitat dalla ricchissima biodiversità.
L’Oasi, posizionata in area privilegiata a pochi metri dal mare, offre una spiaggia poco frequentata e organizzata con le attrezzature necessarie per le diverse attività marinare. Ospita anche il Centro Recupero Animali Selvatici, con ambulatorio veterinario, voliere, vasche di stabulazione, maneggi e campi di tiro con l’arco.

A pochi chilometri dal mare e dall’Oasi WWF di Policoro, la Fattoria didattica “Serra della Pietra”, di recente ristrutturazione, ha una vera vocazione per la sostenibilità ambientale e l’agricoltura biologica. Antico rifugio di briganti, la fattoria si affaccia sull’imponente diga di Montecotugno, il bacino artificiale in terra battuta più grande d’Europa, alle porte del Parco Nazionale del Pollino. Il parco conserva gelosamente paesaggi, antichi borghi e una natura selvaggia. Sulle sue vette è ancora presente il ” Pino Loricato “, un albero risalente al Cenozoico.

Tipo di alloggio

In montagna, nella Fattoria “Serra della Pietra” alloggiamo in camere da 4 a 8 posti letto con servizi interni, in un antico casale ristrutturato in posizione panoramica, che affaccia sulla fiumara del Sinni, sul lago di Monte Cotugno e sul massiccio del Pollino.

Al mare, invece, alloggiamo ai margini del bosco presso il Centro Visite dell’Oasi WWF di Policoro, in una struttura spartana e architettonicamente ben inserita nel contesto naturalistico della riserva. Condividiamo in armonia e rispetto reciproco piccole casette in legno e grandi tende da 4 a 8 posti letto con bagni esterni in comune, in un’area completamente recintata e sicura.

Con grandi spazi attrezzati all’aperto e terreni agricoli in produzione, entrambe le strutture ricettive si completano con spazi espositivi, aule didattiche e multimediali, librerie e ambienti polifunzionali, destinati a visitatori e scolaresche in quanto “CEA – Centro di Educazione Ambientale e Fattoria didattica della Regione Basilicata”.

Partner organizzativi

Oasi WWF Policoro 

http://www.oasiwwfpolicoro.net/

Cosa faremo

Impariamo l’inglese
Giocando e divertendoci con le attività proposte dallo Staff WWF, anche madrelingua, perfezioniamo  la nostra conoscenza pratica della lingua inglese, circondati dal paesaggio naturale dei parchi e delle riserve lucane, tra mare e montagna. Le ore dedicate in modo strutturato alla lingua inglese sono 10, distribuite in tutto l’arco della vacanza.

In canoa sul fiume Sinni
Scopriamo le anse del Fiume Sinni e le sue acque tranquille: un habitat di rara bellezza che si estende dal Parco Nazionale del Pollino alla Riserva Regionale dell’Oasi del WWF di Policoro. Possiamo imbatterci in animali in via di estinzione, come la lontra, o in animali preistorici, come le tartarughe marine.

Al Centro Recupero Animali Selvatici
Grazie alla collaborazione con i veterinari e i biologi del Centro Recupero Animali Selvatici, impariamo a prenderci cura di piccoli mammiferi e dei rapaci; partecipiamo alle attività di recupero degli animali in difficoltà e alla gestione e liberazione della fauna selvatica

Equitazione e tiro con l’arco
Esploriamo da vicino la vita in scuderia, impariamo ad accudire e montare un cavallo nella sicurezza di un maneggio attrezzato e con le indicazioni degli istruttori. Ci mettiamo alla prova anche con il tiro con l’arco, in spazi adatti e ombreggiati

Mountain bike
Percorriamo i vecchi sentieri e gli angoli inesplorati del territorio, che ci racconta antiche storie sui greci, su Federico II di Svevia, sulla riforma fondiaria e sugli ultimi feudatari di queste terre.

Esplorazione
Dopo aver acquisito le nozioni di base di ecologia ed escursionismo, andremo fra mulattiere e tratturi ad esplorare il territorio del Parco Nazionale del Pollino, le vie attraverso cui i briganti arrivavano alla loro grotta segreta e seduti in quei posti ancora pieni di storia e leggende, racconteremo la vita e le loro peripezie “Bandite” intorno al fuoco e illuminati dalle stelle.

Vela
Prove di navigazione in barca a vela nell’incantevole scenario del lago di Senise.

 

 

Aspetti educativi
  • Responsabile dell'attività

Antonio Colucci da 30 anni impegnato nel settore turistico come imprenditore e da più di 20 anni attivo sostenitore delle iniziative WWF. Completano il profilo una decennale esperienza nei campi estivi WWF e nel settore del Turismo Sostenibile. Responsabile, per conto del WWF Italia, dell’Oasi Policoro Herakleia e del Centro visite e Ostello Oasi Bosco Pantano, Antonio Colucci organizza attività e laboratori ludico-didattici con lo scopo di avvicinare i giovani e le famiglie alle tematiche ambientali e sensibilizzandoli al rispetto della fauna selvatica e alla sua salvaguardia.

  • 1. Come viene trattato l’argomento della sostenibilità ambientale:

La sostenibilità è una delle Mission più importanti del Centro WWF di Policoro, e questo “contamina” ogni attività del campi. Le attività scientifiche, di ricerca e progettazione mirano al miglioramento generale del grado di salute dell’ambiente naturale e vogliono trasmettere questi valori ai partecipanti, come ormai accade da più di un ventennio con migliaia di ospiti l’anno attraverso le bonifiche dell’area dai rifiuti, gli incontri, gli eventi e l’educazione ambientale.

Il CRAS Provinciale (Centro Recupero Animali Selvatici) inoltre si occupa della cura e della stabulazione di tartarughe marine in difficoltà e della fauna selvatica ferita, spesso miglior modo per mostrare le conseguenze sugli animali dell’inquinamento, delle pratiche non sostenibili di pesca e gestione delle risorse.

Al Centro WWF di Policoro si vive in maniera sostenibile ogni giorno, usando metodi ecologici di spostamento come le barche a vela per le ricerche in mare, le canoe e il SUP per esplorare la costa, i pedali delle mountain-bike per conoscere la Riserva.

Il cibo e le bevande provengono da aziende e fornitori locali, promuovendo l’utilizzo di prodotti a chilometro zero, che spesso sono autentici capolavori della tradizione culinaria lucana.

La spesa consapevole diventa spunto per i concetti di sostenibilità economico-ambientale.

Per la merenda scegliamo solo frutta locale proveniente da agricoltura biologica e la raccolta differenziata diviene un ottimo spunto e risorsa per i laboratori di riciclo creativo.

Infine i percorsi didattici, ludici ed esperienziali hanno lo scopo di creare il senso di appartenenza all’ambiente, alla natura e al paesaggio in ogni partecipante. 

  • 2. Come viene trattato l’argomento Valore/tutela della biodiversità:

Il C.R.A.S. Provinciale del Centro è il migliore laboratorio in cui imparare a conoscere la fauna selvatica sicuri che la migliore sensibilizzazione derivi dall’esperienza diretta. Gli ospiti dei campi WWF di Policoro vivono a stretto contatto con gli animali in via di riabilitazione ospitati dal Centro Recupero e imparano ad essere discreti e a rispettare la quiete prendendosi cura di queste creature.

Il Centro WWF di Policoro  inoltre partecipa al “Progetto Tartaruga”, progetto internazionale che mira allo studio e alla conservazione delle Tartarughe Marine e da anni si occupa della divulgazione scientifica, del monitoraggio dei siti di nidificazione, del recupero, della cura e della riabilitazione di tartarughe ferite o in difficoltà.

Il giorno, il momento in cui i valori di tutela della biodiversità vengono fissati in maniera indelebile nella mente e nella coscienza degli ospiti dei campi è sicuramente legato alla LIBERAZIONE DELLA FAUNA SELVATICA recuperata e pronta a tornare in ambiente naturale. Il sacro silenzio legato al momento della liberazione di una Caretta o di una volpe o di un Rapace rimane scolpito nell’animo umano e vale più di centinaia di convegni e di belle parole spese.

Le escursione in trekking, in canoa o in mountain-bike vengono seguite da esperti biologi e botanici che renderanno l’escursione un vero e proprio viaggio alla scoperta della biodiversità dell’ultima Foresta Planiziale dell’Italia meridionale. Lezioni di botanica a cielo aperto e attese silenziose per osservare l’avifauna saranno momenti importanti in cui imparare giocando e per chi avrà “coraggio da vendere” e tanta “curiosità da sfamare” anche un delicato incontro con i piccoli insetti della Riserva con interessanti lezioni di entomologia.

Durante le ore più calde i veterinari, i botanici e i biologi del centro terranno divertenti lezioni e giochi sulla flora e la fauna del luogo, interagendo con la Mostra delle Tartarughe del Mediterraneo ospitata, con i terrari degli animali esotici e allestendo meravigliosi erbari, il tutto in maniera scientifica ma ludica al contempo.

  • 3. Come viene trattato l’argomento valore e tutela dell’ambiente/paesaggio:

Il Centro e l’Oasi WWF nascono alla metà degli anni ’90 per salvaguardare, tutelare e valorizzare un territorio ricco di biodiversità e di ecosistemi ormai stravolti dall’antropizzazione dell’ultimo secolo. 

Con i ragazzi osserviamo come il paesaggio sia stato modificato dal disboscamento e dalla bonifica; passeggiando ascolteremo le storie di chi ha visto quei posti cambiare ed esplorando capiremo le differenze di valore esistenti tra un caotico e selvaggio bosco igrofilo ed un’ordinata ma artificiale pineta costiera, opera di rimboschimento.

  • 4. Come viene trattato l’argomento alimentazione e valore delle filiere di prodotto (locale, bio ed equosolidale per i tropicali)

Il cibo e le bevande provengono da aziende e fornitori locali, promuovendo l’utilizzo di prodotti a chilometro zero, che spesso sono autentici capolavori della tradizione culinaria lucana (il Peperone crusco di Senise, la Melanzana bianca, i fagioli di Sarconi, la frutta del metapontino, l’olio ex. ecc.)

A colazione latte proveniente da allevamenti locali, pane di semola di grano duro e marmellata biologica prodotta in loco.

Per la merenda scegliamo solo frutta locale proveniente da agricoltura biologica e la raccolta differenziata diviene un ottimo spunto e risorsa per i laboratori di riciclo creativo.

Per i prodotti tropicali come cacao e caffè scegliamo solo prodotti equosolidali certificati.

  • 5. Quali sono i momenti di incontro con “testimoni” del territorio e quelli di conoscenza della tradizione e cultura locali

Incontreremo i pescatori e gli agricoltori del posto che hanno visto cambiare il territorio e ne conoscono storia e leggende, così insieme a loro, intorno al fuoco ascolteremo le storie del Bosco tra briganti e uomini di mare con le loro incredibili avventure.

Vedremo all’opera le persone che quotidianamente lottano per la tutela degli animali e degli ambienti naturali: i Guardia Parco, le Guardie Eco-Zoofile, gli agenti del Corpo Forestale di Stato e gli uomini della Capitaneria di Porto che cooperano spesso con i responsabili del Centro WWF per la tutela degli ambienti e della fauna selvatica.

Turni e Quota

TURNI

8-15 giugno; 15-22 giugno; 22-29 giugno; 29 giugno-6 luglio; 6-13 luglio; 13-20 luglio; 20-27 luglio; 27 luglio-3 agosto;

QUOTA   INDIVIDUALE 

€  620

La Quota Comprende

  • Vitto e alloggio in pensione completa per tutta la durata della vacanza
  • Assistenza 24H degli animatori ed educatori esperti delle attività previste, attività
  • Assicurazioni RC e infortuni
  • Iscrizione annuale al WWF. Per chi è già socio in regola, la quota include il rinnovo per l’anno successivo

La Quota non Comprende

  • Il viaggio per/da la sede della vacanza
  • La quota obbligatoria di gestione pratica iscrizione di 30 euro.
  • Eventuali supplementi specifici indicati nella scheda alla voce SUPPLEMENTI

Supplementi

  • Nessun supplemento è previsto per questa proposta
Gallery