ARCIPELAGO TOSCANO – CAPRAIA

Profumo di mirto e volo di uccelli migratori

0
Quota
€ 350
Quota
€ 350
PRENOTA ORA
1237

CONTATTI UTILI

Segreteria Viaggi +39.06.85376501

info@wwftravel.it

COME FARE A PARTIRE CON NOI

STUDIA LA SCHEDA DI VIAGGIO

Come prima cosa, osserva con attenzione le nostre schede viaggio; sono arricchite con il massimo delle informazioni possibili

CHIEDICI TUTTE LE INFO CHE VUOI

Se hai bisogno di altre informazioni o chiarimenti, chiamaci o scrivici: siamo a tua completa disposizione. Parlerai direttamente con il team di WWF Travel, che conosce e ama raccontare i dettagli di ogni viaggio.

ISCRIVITI AL VIAGGIO

Hai tutte le informazioni che ti servono e hai deciso di partecipare ad uno dei nostri viaggi?
Per iscriverti, ti basta compilare il form cliccando sul pulsante PRENOTA ORA nella scheda del viaggio

CONFERMA LA PARTECIPAZIONE

La partecipazione sarà confermata con il pagamento di una caparra pari al 20% della quota viaggio

PARTI CON NOI

Le tue vacanze sono salve! Ora sei un Viaggiatore WWF, preparati a incontrare la natura più autentica.

3 notti 4 giorni
Partenze :
7 - 10 Maggio 2020
Per Chi : Per tutti
Capraia: la perla dell'Arcipelago toscano
Profumo di mirto e volo di uccelli migratori

Un trekking rilassante tra i mille profumi della macchia mediterranea, lungo i ciottolosi sentieri che caratterizzano l’isola di Capraia, uniche vie che si percorrono da secoli unicamente a piedi, senza mezzi a motore. A Capraia la vita e la natura si osservano e si respirano ovunque, nel volo del ​falco pellegrino​, nel profumo del ​mirto​, nel mare blu cobalto, nelle ​rosse rocce vulcaniche​.

Sorta da un vulcano, aspra e bella come una creatura selvatica, Capraia è la vera isola-natura. Da ex colonia penale a ​luogo di riferimento per la biodiversità italiana​,Capraia si estende per 2.000 ettari a metà via tra Italia e Corsica, nel cuore del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. L’abitato è limitato al paese arroccato al castello e al piccolo porto; per il resto, Capraia è “sentieri nella biodiversità”.

Data e Quota

Dal 7 al 10 Maggio 2020

Quota per partecipante in camera doppia: € 350

La Quota Comprende

  • Pernottamento in camera doppia con pensione completa
  • Accompagnamento in escursione da parte di una guida specializzata di Natour Biowatching
  • Tutte le escursioni come da itinerario
  • Assicurazione medico bagaglio

La Quota non Comprende

  • Quota gestione pratica € 30
  • Assicurazione annullamento viaggio opzionale
  • Il viaggio per/da la località di destinazione
  • Quanto eventualmente indicato alla voce "supplementi"

Mappa

Programma
Giorno 1
7 Maggio 2020

Ritrovo al Porto Mediceo di Livorno e imbarco per Capraia (partenza ore 13.45). All’arrivo (ore 16.30) check-in in hotel e quindi breve passeggiata alla Bellavista, per godere del tramonto sul mare. Cena in hotel seguita da presentazione biowatching sul soggiorno e sulle peculiarità uniche di Capraia

Giorno 2
8 Maggio 2020

In cammino nel cuore di Capraia, nelle zone interne più selvagge: il sentiero del Reganico, quasi un giardino botanico naturale; la Sella dell’Acciatore, con incredibile vista a picco sul mare; lo Stagnone, l’unico specchio d’acqua naturale dell’Arcipelago Toscano, in tarda primavera ricoperto da migliaia di ranuncoli acquatici. Infine la vecchia colonia penale ormai dismessa. Intorno e sopra di noi la migrazione di piccoli uccelli e rapaci verso nord. Pranzo al sacco e cena in hotel.

 

Giorno 3
9 Maggio 2020

Escursione verso la punta nord dell’isola, tra mufloni, fiori e volo di gabbiani. Qui, in cima alla falesia, la Torre della Regina, vecchia di quattro secoli e simbolo del dominio dell’antica Repubblica marinara genovese, è l’unico segno della presenza umana (In alternativa escursione verso Cala Rossa e la Torre dello Zenobito, punta meridionale di Capraia, luogo magico e perduto). Pranzo al sacco e cena in hotel. In serata andremo in cerca del canto della raganella sarda ed osserveremo il cielo stellato senza inquinamento luminoso.

 

Giorno 4
10 Maggio 2020

A bordo dell’imbarcazione Margò, con al timone il fido Giovanni, capraiese doc, circumnavigheremo l’isola, godendo di viste mozzafiato su scogliere inccessibili, su Cala Rossa, verdi promontori e cale selvagge; le picchiate mozzafiato del falco pellegrino ed il raro falco pescatore potranno farci visita, così come il gabbiano corso, il più raro gabbiano al mondo. Rientro in porto e pranzo al sacco. Nel pomeriggio imbarco per la terraferma (partenza ore 17.45; arrivo ore 20.30).

 

Partner organizzativo

Dettagli
Chi ci accompagna
Viaggio di gruppo con le guide naturalistiche di Natour Biowatching Emanuele Fior
Dove alloggeremo
Hotel Il Saracino
L'hotel Il Saracino, oltre alla posizione a picco sul mare, alle comode camere ed all’ottima cucina, soprattutto a base di pesce, è un punto di eco-accoglienza: nella struttura sono stati montati alcuni nidi artificiali per rondini e altri passeriformi; cartelli invitano a non gettare mozziconi di sigarette per terra ed a tenere il giusto comportamento nei confronti della fauna; nelle camere i clienti sono invitati a fare un uso parsimonioso degli asciugamani. Tutte indicazioni in linea con la nostra mission. Conosceremo anche Marida e Antonella, capraiesi doc che hanno dedicato la propria vita alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio naturale della propria isola, da molti anni amiche e collaboratrici di Natour Biowatching.
Info utili
Abbigliamento e attrezzatura

Zainetto, scarpe adatte alle passeggiate tipo trekking, un K-way e soprattutto un binocolo per osservare gli uccelli marini e i rapaci. 

Livello di difficoltà del viaggio

Facile, adatto a tutti.