Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it
Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it

DOLOMITI LUCANE E MATERA
Tra emozionanti sentieri mitologici e borghi ricchi di tradizioni perdute

0
Quota
€ 480
Quota
€ 480
PRENOTA ORA
1180

Box perchè viaggiare con noi

Perché Viaggiare con noi?

Box Contatti utili

Contatti Utili

Segreteria Campi Estivi 06/27800984-int. 2

campiestivi@wwftravel.it

Segreteria Campi in barca a Vela 329 0143174; 327 2264388

info@circolovelamare.com

Segreteria Viaggi +39.06.85376501

info@wwftravel.it

5 giorni /4 notti
Partenze : Dal 18 al 22 settembre 2019; dal 30 ottobre al 3 novembre 2019
N° di Partecipanti : min 6 max 12
DOLOMITI LUCANE E MATERA
Tra emozionanti sentieri mitologici e borghi ricchi di tradizioni perdute

La Basilicata: difficile non rimanere incantati da questa terra, dalla natura, dalla storia millenaria, dai paesi dalle strane forme arroccati su ripidi pendii. Uno dei gioielli di questa regione è la zona delle Dolomiti Lucane, il rilievo montuoso che nel cuore della Basilicata caratterizza il paesaggio con spettacolari guglie e sagome.

Un luogo con dei paesaggi particolarmente affascinanti, protetto dal Parco Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane, che si estende nell’entroterra della Basilicata per circa 27.000 ettari, dove sorgono due borghi-presepe, inseriti da tempo tra i borghi più Belli d’Italia: Castelmezzano e Pietrapertosa.

Posti a oltre 1.000 metri, come fortezze inespugnabili dominano l’intera valle del fiume Basento, protetti da maestose guglie di arenarie che si sono generate 15 milioni di anni or sono.

Due giorni li dedicheremo alla visita di Matera e i suoi sassi. Simbolo della cultura contadina ed agricola della città, i Sassi furono definiti intorno agli anni 50 “Vergogna Nazionale” per via delle condizioni igienico sanitarie in cui versavano i suoi abitanti e furono via via abbandonati, diventando una zona deserta ai margini della nuova città.

È solo negli ultimi decenni che questa incredibile zona è stata protagonista di opere di recupero che hanno riportato i Sassi all’antico splendore ed è stata annoverata come Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Mappa e Itinerario

Itinerario

Giorno 1

CASERMA PALAZZO – TORRENTE “SCANNACAPRE”

Arrivo a Castelmezzano e sistemazione nelle camere.
Partenza per la prima escursione del nostro viaggio. Il sentiero si sviluppa prevalentemente in area boscata ma allo stesso tempo, percorrendolo, sarà possibile godere di aperture panoramiche di grande effetto paesaggistico sul fiume “Basento” e, in lontananza, sui comuni di Campomaggiore ed Albano di Lucania. Non è raro imbattersi in qualche animale: in particolare specie ornitiche e, lungo il torrente “Scannacapre” nei pressi delle vasche naturali prodotte dall’azione dell’acqua, anfibi come salamandre e tritoni che frequentano questi particolari ambienti.
Rientro in hotel, cena e pernottamento.
Dislivello: 200 m – Lunghezza: 7 km – Durata: 3 ore

Giorno 2

CASTELMEZZANO – PIETRAPERTOSA – Sentiero delle 7 Pietre e tra i denti dei giganti

Oggi effettueremo un’escursione per apprezzare alcune preziose gemme di Castelmezzano: il percorso naturalistico attraverso l’antico sentiero contadino che unisce i centri abitati di Castelmezzano e Pietrapertosa, e il castello di Pietrapertosa. La via di collegamento dei due comuni lucani, abbarbicati tra le rocce delle Dolomiti Lucane, è rappresentata da un sentiero che, partendo da Castelmezzano, scende fino al ponte sul torrente Caperrino, che attraversa la valle, per risalire sull’altro versante a Pietrapertosa.
Il percorso si snoda, per circa 3 Km, tra incantevoli scorci naturalistici ed è reso più interessante da installazioni scultoree che narrano storie legate alle tradizioni e all’immaginario popolare, ispirate al racconto dello scrittore e giornalista lucano Mimmo Sammartino: “Vito ballava con le streghe”, dando vita al “Percorso delle sette pietre”. La visita al castello di Pietrapertosa rappresenta, invece, l’occasione di apprezzare un significativo esempio di fortezza rupestre medievale, attestata fin dal sec. XI, recentemente consegnato alla pubblica fruizione dopo un lungo e complesso intervento di restauro che ha permesso la puntuale ricostruzione delle fasi evolutive del manufatto, restituendo un importante tassello di storia della Regione. Al rientro a Castelmezzano, potremo visitare anche le caratteristiche vie del borgo e, superata la cappella rurale di S. Maria, potremo giungere ad un ampio crinale da cui sarà possibile godere di vedute panoramiche di grande effetto paesaggistico. Terminata l’escursione, rientro in hotel, cena e pernottamento.
Dislivello: 700 m – Lunghezza: 11 km – Durata: 5 ore

Giorno 3

CASTELMEZZANO – FORESTA di GALLIPOLI

Giornata dedicata all’escursione nella Foresta di Gallipoli. Scopriremo l’area grazie al sentiero che ci offrirà suggestivi punti panoramici e la possibilità di scoprire la vegetazione ricca di Cerrete, Leccete, zone depresse, frassineti. Nei pressi delle vasche naturali e dei fontanili presenti lungo il sentiero sarà possibile imbatterci in alcuni anfibi, come salamandre e tritoni. Nella porzione più alta del percorso, potremo godere delle aperture sulla valle del Basento e sulla zona occidentale del Parco. Cammineremo su una parte di sentiero che corrisponde al “Sentiero degli Austriaci”, vecchia via di collegamento tra la stazione FS di Campomaggiore e l’abitato di Accettura, costruito da prigionieri austriaci durante la Prima Guerra Mondiale. Al termine dell’escursione rientro in struttura. Cena e pernottamento.
Dislivello: 480 m – Lunghezza: 11,5 km – Durata: 5 ore

Giorno 4

CASTELMEZZANO/ MATERA – La Gravina di Matera e le chiese Rupestri

Dopo colazione trasferimento a Matera.
Arrivo e sistemazione presso struttura ricettiva.
Dopo esserci sistemati nelle camere, partiremo per la nostra escursione: un canyon lungo diversi chilometri percorso da un torrente all’interno del quale seguiremo uno dei bellissimi sentieri per scoprire la terra che ha accolto questa meravigliosa città.
Rientro in struttura, cena e pernottamento.
Dislivello: 400 m – Lunghezza: 6 km – Durata: 5 ore

Giorno 5

MATERA

Nella mattinata visiteremo questa affascinante città scavata nella roccia, lungo la Gravina.
I Sassi sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 1993. Il nucleo più antico della città ci lascerà senza parole: un insieme di grotte, cortili, cunicoli sotterranei e vicoli in discesa. Il territorio si divide in due zone: il Sasso Caveoso, dove le case grotta sono rimaste intatte, il Sasso Barisano dove troverete botteghe e artigiani al lavoro e la Civita la parte più antica di Matera che sorge su un colle che separa il Sasso Barisano da Sasso Caveoso.
Alla fine della visita di Matera, rientro verso i luoghi di provenienza

Partner organizzativi

Dettagli
Come si raggiunge

Mezzi pubblici/mezzi propri

 

 

Chi ci accompagna

Viaggio di gruppo con guida Four Seasons (min. 5 max. 15 partecipanti):

   Guglielmo Ruggiero (iscritto nel Registro Italiano Guide Ambientali Escursionistiche) 

 

Dove alloggeremo

Albergo o pensione

 

Trasporti locali

Pulmino e/o auto a noleggio.

NB: mentre il primo veicolo a noleggio sarà condotto principalmente dal ns. accompagnatore, se fosse necessario noleggiare altri veicoli sarà richiesta ai partecipanti la collaborazione alla guida

 

Pasti

Inclusi

Le colazioni e tre cene in ristoranti selezionati

Non inclusi

I pranzi e la cena a Matera

 

Documenti
  • Carta di Identità
  • Tessera sanitaria

 

Abbigliamento e attrezzatura

Zaino, scarponi con suola scolpita e caviglia alta per escursionismo, pile/felpa antivento giromanica, giacca antivento/antipioggia, pantaloni da escursionismo, sopra-pantaloni antipioggia, ghette, torcia frontale e batterie di ricambio, borraccia (almeno 2 litri di acqua), consigliati bastoncini telescopici da escursionismo, cappellino di lana e scalda collo in pile, occhiali da sole, crema solare ad alta protezione, guanti in pile /microfibra, salviettine umidificate e fazzoletti.

Quota
Quota individuale di partecipazione ( in camera doppia )          € 480,00
Supplemento camera singola:  90,00

La Quota Comprende

  • Pernottamento in hotel o B&B, in camere doppie con servizi privati
  • Tre cene a Castelmezzano
  • Guida Ambientale Escursionistica Four Seasons dall’Italia per tutta la durata del viaggio e staff professionale (guide, cuoco, portatori)
  • Noleggio di pulmino o auto per tutta la durata del viaggio

La Quota non Comprende

  • Quota gestione pratica euro 10
  • I trasporti da e per Matera
  • I pasti e le bevande e 1 cena a Matera
  • Le entrate ai musei, ai parchi e ai monumenti;
  • Spese per carburante, pedaggi e parcheggi
  • Mance ed extra personali e tutto ciò non incluso nella "Quota comprende"
  • Assicurazione annullamento viaggio opzionale: è possibile stipularla con un costo che va dal 4% al 6% circa (a seconda del tipo di copertura scelta) del totale dell’importo assicurato. Richiedi comunque il preventivo effettivo. L’assicurazione potrà essere stipulata esclusivamente al momento della prenotazione e comunque non meno di 30 giorni prima della partenza. L’opuscolo informativo è disponibile cliccando QUI o visitando il sito www.polizzaviaggio.it

Supplementi

  • A richiesta e secondo disponibilità di posto supplemento singola Euro 90
Info utili
  • Clima

Nella zona delle Dolomiti Lucane, a causa della lontananza dai mari, il clima è quello caratteristico della media montagna appenninica: inverni rigidi, con una prolungata presenza della neve al suolo (fino a due, tre mesi), ed estati fresche e ventilate.

A Matera il clima è caldo e temperato.

  • Livello di difficoltà del viaggio

Le escursioni sono di media difficoltà, accessibili a tutti coloro dotati di un minimo di allenamento. 

Gallery