PUGLIA – Gargano, dalla foresta al mare

0
Quota
€ 470
Quota
€ 470
PRENOTA ORA
3493

CONTATTI UTILI

Segreteria Viaggi +39.06.85376501

info@wwftravel.it

COME FARE A PARTIRE CON NOI

STUDIA LA SCHEDA DI VIAGGIO

Come prima cosa, osserva con attenzione le nostre schede viaggio; sono arricchite con il massimo delle informazioni possibili

CHIEDICI TUTTE LE INFO CHE VUOI

Se hai bisogno di altre informazioni o chiarimenti, chiamaci o scrivici: siamo a tua completa disposizione. Parlerai direttamente con il team di WWF Travel, che conosce e ama raccontare i dettagli di ogni viaggio.

ISCRIVITI AL VIAGGIO

Hai tutte le informazioni che ti servono e hai deciso di partecipare ad uno dei nostri viaggi?
Per iscriverti, ti basta compilare il form cliccando sul pulsante PRENOTA ORA nella scheda del viaggio

CONFERMA LA PARTECIPAZIONE

La partecipazione sarà confermata con il pagamento di una caparra pari al 20% della quota viaggio. Ovviamente in caso di restrizioni governative che impediscano lo svolgimento del viaggio, la quota sarà interamente rimborsata.

PARTI CON NOI

Le tue vacanze sono salve! Ora sei un Viaggiatore WWF, preparati a incontrare la natura più autentica.

3 notti 4 giorni
Partenze :
14-17 aprile 2022
19-22 maggio 2022
15-18 Settembre 2022
Per Chi : Per tutti
N° di Partecipanti : max 24
Puglia
Gargano, dalla foresta al mare

Un corridoio di orientalità biologica si irradia verso la costa tirrenica, viaggiando alla stessa latitudine del promontorio, attenuandosi progressivamente attraverso l’Appennino per esaurirsi, come una ondata di risacca, sui rilievi calcarei dell’Appennino centrale.

Le faggete della Foresta Umbra, caratterizzate da una certa monumentalità e dalla presenza estesa di tasso e agrifoglio, vestono ancora l’aspetto, simil-primordiale, che videro gli uomini del paleolitico che frequentarono la grotta Paglicci, dipingendovi le loro mani e ritraendovi, più di 20’000 anni fa, immagini di uomini e animali. I distretti più prossimi alla costa mostrano la graduale prevalenza di una foresta sempreverde dominata dal leccio, e non meno celebri sono le pinete naturali di Pino d’Aleppo, derivate da nuclei sporadici decisamente primari accantonati sulle rupi, resti emblematici della copertura forestale alla fine dell’ultima glaciazione, nuclei di pineta “egea” rimasti aggrappati alle falesie costiere di un golfo adriatico in costante ritiro dal post-glaciale in poi. Le vicende fitogeografiche lasciano in eredità al Gargano la maggiore diversità di orchidee spontanee del Mediterraneo (80 specie, di 17 generi). Dal punto di vista faunistico spicca la presenza del sub-endemico capriolo italico, mentre la comunità ornitica, complice la presenza di foreste, aree umide e costa, vanta 170 specie (su 237 nidificanti in Italia)

Data e Quota

14 – 17 Aprile  2022

19 – 22 Maggio 2022

15 – 18 Settembre 2022 

Mappa

Programma
Giorno 1

Trasferimento in autonomia, e ritrovo presso l’agriturismo. Lecture naturalistica sulle incredibili emergenze naturalistiche del Parco del Gargano che si visiteranno

Giorno 2

Dopo colazione trasferimento il centro visitatori dell’importantissima Foresta Umbra, residuo della primigenia e millenaria selva del promontorio del Gargano e il cui nome deriverebbe o dalle antiche popolazioni celtiche degli Umbri che si spingevano fino qui o dal significato di “ombrosa”. Da qui esploreremo con un percorso ad anello il cuore della riserva, dedicandoci all’osservazione di flora e fauna delle antiche faggete “depresse” (siamo ad altitudini insolitamente basse), patrimonio Unesco dal 2017, punteggiate di esemplari monumentali di Faggi (alti fino a 45 metri e vecchi di oltre 300 anni) e di Taxus baccata. Rientro per la sera in agriturismo. Lecture naturalistica sugli avvistamenti ed ecosistemi osservati nella giornata. Cena e pernottamento.

Giorno 3

Dopo colazione trasferimento verso Valle Ragusa, piccolo paradiso forestale nel cuore del più esteso Bosco Quarto. Si tratta di una delle formazioni boschive più importanti del Gargano con cerri e maestosi esemplari di carpino e pianori sommitali calcarei con numerose doline. Possibilità di avvistamento di fauna.  Pranzo al sacco. Rientro per la sera in agriturismo. Lecture naturalistica sugli avvistamenti ed ecosistemi osservati nella giornataCena e pernottamento.

Giorno 4

Dopo colazione trasferimento in auto per un’escursione naturalistica presso l’oasi del Lago Salso, importante zona umida costiera che ospita numerose specie di uccelli (censiti almento 240 specie di uccelli di cui 60 nidificanti).Notevole anche la biodiversità di anfibi e rettili, mentre tra i mammiferi spiccano i chirotteri.  Pranzo opzionale presso il ristorante dell’oasi, conclusione delle attività e rientro.

OPZIONALE:  nel pomeriggio visita al sito preistorico di Grotta Paglicci  e Grotta Pazienza, tra i siti di paleoarcheologia più incredibili d’Italia

 

P.S. Le escursioni indicate nel programma costituiscono una traccia realistica, suscettibile tuttavia di variazioni nell’ordine delle giornate e nei percorsi, a seconda delle condizioni meteorologiche

 

Partner organizzativo

Dettagli
Chi ci accompagna
Viaggio di gruppo con Guide naturalistiche
Alloggio
Agriturismo Falcare
Info utili
Abbigliamento e attrezzatura

Zainetto, scarpe adatte alle passeggiate tipo trekking, un K-way e soprattutto un binocolo per osservare stambecchi, grifoni e molto altro.

Livello di difficoltà del viaggio

Facile, adatto a tutti.