Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it
Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it

INDIA SELVAGGIA
Ultimi paradisi naturali d’Asia

0
Quota
€ 2,590
Quota
€ 2,590
PRENOTA ORA
Salva nella Wishlist

L'aggiunta di articoli alla Wishlist richiede un account

747

Perché Viaggiare con noi?

Contatti Utili

Segreteria Campi Estivi 06/27800984-int. 2

campiestivi@wwftravel.it

Segreteria Campi in barca a Vela 329 0143174; 327 2264388

info@circolovelamare.com

Segreteria Viaggi +39.06.85376501

info@wwftravel.it

12 giorni 11 notti
Turni : 26 Dicembre 2019 - 6 Gennaio 2020
3-14 Marzo 2020; 26 Dicembre 2020 - 6 Gennaio 2021
Delhi
Per Chi : Per tutti
India
Ultimi paradisi naturali d'Asia

Un viaggio unico, che affronta il tema della natura del subcontinente indiano con un approfondimento tale da consentire l’osservazione di gran parte degli ecosistemi e delle specie presenti in questa straordinaria eco-regione. L’india, per quanto densamente popolata, ospita una biodiversità paragonabile a quella del continente africano, che tuttavia è decisamente meno “coperta” dalla documentaristica contemporanea. Molti animali sono decisamente rari, ma decisamente carismatici (tigre, rinoceronte indiano, elefante asiatico), altri sono inconsueti e poco conosciuti. Il viaggio costituisce l’occasione per conoscere anche la cultura straordinaria dell’India di oggi, e qualche “deviazione” etnografica permetterà di incontrare etnie decisamente conservative che mantengono uno stile di vita tribale nel cuore delle aree protette. Una biodiversità incredibile, dunque, vissuta tra i colori, le tradizioni e gli elementi di misticismo dell’india contemporanea.

Highlights

Itinerario naturalistico-etnografico nelle aree più incontaminate del subcontinente indiano, dall’ultimo rifugio dei Leoni asiatici in Gujarat, alle piane alluvionali del Brahmaputra nella remota frontiera a nord-est, passando per il regno della Tigre del Bengala nelle foreste del Madhya Pradesh e del Maharashtra.

  • Kaziranga– il regno del Rinoceronte Indiano, la piana del Brahmaputra
  • Cervi, bufali, elefanti e…tigri– la straordinaria fauna delle savane d’India
  • Primati d’Asia–  i macachi e i langur e l’elusivo gibbone
  • Osservare l’elefante asiatico, rari uccelli endemici
  • Ricchezza culturale– il complesso jainista di Palitana e i templi vaishnaviti
  • Kanha– la “Jungla” di Kipling, il barasingha salvato dall’estinzione e l’imponente Gaur
  • Tadoba– osservare la Tigre del Bengala in natura
  • OPZIONALE: Sasan Gir e Velavadar– il Leone asiatico, l’Antilope cervicapra e il Lupo

 

Tappe del viaggio

Tadoba National Park

Il parco più esteso del Maharashtra, copre 116 kmq più una serie di riserve contigue per un totale di 625 kmq. In gran parte collinare, è caratterizzato da foreste fitte (principalmente Teak) e radure aperte, con pochi ma significativi laghi. La fauna è impressionante: oltre alla facilità di avvistamento di ungulati (Nilgai, Gaur, Sambar, Chital…) offre buone occasioni per leopardi, orsi labiati e occasionalmente Dhole. Notevoli le chanches per la Tigre del Bengala, forse il posto migliore in tutto il subcontinente.

Kanha National Park

Situato in Madhya Pradesh, con 940 kmq di estensione, oltre ad aree cuscinetto per oltre 1100 kmq, è la più grande area protetta dell’India Centrale. Costituito da vari ambienti (foreste di Sal – Shorea robusta , di bambù, praterie e laghi), il parco ospita una comunità biologica ricca e varia, tra cui diversi cervidi (2000 Chital, 3600 Sambar e oltre 1000 Barasingha – il Cervus duvauceli branderi, rarissima sottospecie, ridotta in passato a soli 60 sopravvissuti), il Gaur, il Nilgai etc., oltre ad una comunità di carnivori estremamente complessa, al cui vertice si trovano un numero impressionante di superpredatori tra cui la Tigre, il Lupo indiano, il Dhole (Cuon alpinus), il Leopardo etc.

Kaziranga National Park

Collocato sulla piana alluvionale del Brahmaputra, da solo ospita i tre quarti dei Rinoceronti indiani (Rhinoceros unicornis) del pianeta, la più alta densità al mondo di Tigri (Panthera tigris), la più consistente popolazione in assoluto di Bufali asiatici e 1300 Elefanti indiani, oltre a Gaur (bisonte indiano), leopardi, orsi, cervi di diverse specie, langur, gibboni etc., oltre allo straordinario Platanista, il delfino di fiume. Una densità ed una varietà in termini di grandi mammiferi paragonabile soltanto ai grandi parchi africani. Gli uccelli superano le 450 specie (classificato Important Bird Area da Birdlife international). Kaziranga coniuga grande varietà di specie e facilità di avvistamento.

Sasan Gir National Park

 

Grande santuario (complessivamente oltre 1400 kmq) nella penisola del Gujarat, ospita l’ultima popolazione al mondo del leone asiatico, con numeri decisamente ragguardevoli (411 esemplari). Ottima location per l’osservazione di ecosistemi unici, e di specie altrimenti difficili da osservare, quali la iena striata, il Chinkara o gazzella indiana, l’antilope quadricorne, il coccodrillo di palude e molte specie di uccelli. E’ anche uno dei parchi più favorevoli per l’osservazione del leopardo asiatico.

 

Velavadar National Park

Piccola riserva nota per l’alta densità della bellissima Antilope cervicapra, visibile in branchi forti di centinaia di esemplari, e per la facilità di osservazione del Lupo indiano.

Itinerario

Giorno 114 Novembre 2019 - 26 Dicembre 2019

Arrivo a Delhi ed incontro con il corrispondente locale. Pernottamento in hotel.

Giorno 2 15 Novembre 2019 - 27 Dicembre 2019

Volo a Nagpur e da lì trasferimento a Tadoba National Park. Dopo pranzo game drive nel parco nazionale alla ricerca della tigre del Bengala e della straordinaria fauna dell’India centrale. Pernottamento in lodge

Giorno 3 e 4 16 e 17 Novembre 2019 - 28 e 29 Dicembre 2019

Mattina e pomeriggio game drive alla ricerca della tigre del Bengala e della straordinaria fauna dell’India centrale

Giorno 5 18 Novembre 2019 - 30 Dicembre 2019

Mattina jungle safari a Tadoba National Park. Dopo la colazione trasferimento a Kanha National Park e pernottamento in hotel.

Giorno 6 19 Novembre 2019 - 31 Dicembre 2019

Mattina e pomeriggio game drive alla ricerca della tigre del Bengala e della fauna delle foreste di Sal

Giorno 7 20 Novembre 2019 - 1 Gennaio 2020

Mattina game drive nel Kanha National Park. Poi trasferimento a Jabalpur o Nagpur per volo a Delhi. Pernottamento in hotel

Giorno 8 21 Novembre 2019 - 2 Gennaio 2020

Volo a Guwahati a da lì trasferimento a Kaziranga National Park. Pernottamento in lodge

Giorno 922 Novembre 2019 - 3 Gennaio 2020

Mattina game drive nell’area centrale del parco. Nel pomeriggio visiteremo il settore orientale

Giorno 10 23 Novembre 2019 - 4 Gennaio 2020

Mattina game drive nell’area centrale del parco. Nel pomeriggio visiteremo il settore occidentale

Giorno 11 24 Novembre 2019 - 5 Gennaio 2020

Safari all’alba per l’osservazione ravvicinata dei rinoceronti indiani. Dopo colazione trasferimento a Guwahati e, secondo l’orario del volo per Delhi, visita ai templi Vaishnaviti della città. Volo a Delhi e pernottamento in hotel

Giorno 12 25 Novembre 2019 - 6 Gennaio 2020

Partenza da Delhi e rientro in Italia

ESTENSIONE OPZIONALE INIZIALE A GUJARAT

In questa proposta c’è la possibilità di prenotare un’estensione dell’itinerario ad inizio viaggio che prevede l’arrivo a Mumbai l’ 1 Marzo o il 21 Dicembre a seconda del periodo scelto. Di seguito il dettaglio giornaliero dell’estensione opzionale.

Giorno 110 Novembre 2019 - 22 Dicembre 2019

Arrivo a Mumbai. Incontro con il corrispondente locale. Volo verso Sasan Gir National Park

Giorno 211 Novembre 2019 - 23 Dicembre 2019

Mattina e pomeriggio game drive nel parco alla ricerca del leone asiatico e della fauna delle foreste aride del Gujarat

Giorno 312 Novembre 2019 - 24 Dicembre 2019

Mattina game drive nel parco. Nel pomeriggio trasferimento al complesso templare Jainista di Palitana.

Giorno 413 Novembre 2019 - 25 Dicembre 2019

Dopo colazione trasferimento a Velvadar National Park. Passeggiata serale nei dintorni del lodge, facili avvistamenti della meravigliosa Antilope cervicapra

Giorno 514 Novembre 2019 - 26 Dicembre 2019

Mattina game drive nel parco. L’Antilope cervicapra, il Lupo indiano e il Gatto della giungla. Dopo pranzo trasferimento a Ahmedabad e volo per Delhi. Pernottamento in hotel

Partner organizzativi

Dettagli

Trasporti
Voli aerei

Voli aerei

Se necessario, WWF Travel è a disposizione per la prenotazione del volo aereo internazionale.

Andata

Il giorno di arrivo a Nuova Delhi deve essere entro la sera del 5 marzo. Nella maggior parte dei casi i voli dall’Italia partono il 4 marzo.

Per il viaggio con l’estensione, l’aeroporto di destinazione è invece Mumbai e bisognerà arrivare il 1 Marzo.

Ritorno

il rientro in Italia sarà da Nuova Delhi e si dovrà prendere un volo con partenza il 16 marzo.

Per i voli interni WWF Travel si occuperà della loro prenotazione.

 

Tour Leader

Davide Palumbo Biologo, esperto di fauna vertebrata. Dal 2002 si occupa di ricerche sui grandi carnivori per diverse aree protette, con pubblicazioni in ambito internazionale. Esperto divulgatore delle tematiche legate alla conservazione della biodiversità, tiene regolarmente seminari in diverse università italiane. Dal 1996 costruisce, organizza e guida itinerari ecoturistici in Africa (orientale, centrale e centro-occidentale), India, Sud-Est asiatico, Americhe

Dove alloggeremo

Hotel di buon livello/ lodge nell’immediata periferia dei parchi.

Sasan Gir: Gir Birding Lodge

Velavadar: Black Buck Lodge

Palitana: Vijay Vilas / Neelam Bagh

Delhi: Red Fox

Kanha:  Tuli Tiger Resort

Tadoba: Irai Safari Retreat

Kaziranga: Infinity / Jupuri Ghar

Aspetti naturalistici e di sostenibilità

 

Il parco nazionale del Kaziranga rappresenta l’ultima Asia selvaggia, almeno per quanto riguarda la grande fauna. Qui, e in nessun altro luogo, si incontrano tigre, rinoceronte, elefante e bufalo selvatico. I parchi di Kanha e Tadoba rappresentano invece l’occasione per osservare in natura il predatore per eccellenza, la tigre, oltre a specie estremamente interessanti di mammiferi (cervi barasingha, gaur, nilgai, etc.) e uccelli.

La penisola del Gujarat costituisce un mondo a sé, e consente osservazioni eccezionali come l’antilope cervicapra e il leone asiatico.

Visitare luoghi come Kaziranga significa entrare in uno dei “santuari” mondiali della conservazione. Qui, in questa frontiera, si combatte i bracconaggio più spietato (e più redditizio): quello del corno di rinoceronte, dell’avorio e delle parti di tigre. Il turismo svolge in questo caso il ruolo di alternativa sostenibile allo sfruttamento delle risorse naturali. I numeri ci dicono che questa “battaglia” si può vincere.

Le tiger reserves, dove osserviamo le tigri nel loro ambiente naturale, grazie alla distribuzione di lavoro e revenues economiche, sono una efficace barriera al bracconaggio e all’erosione degli habitat

Quota
Quota per partecipante in camera doppia € 2.590 
Estensione Gujarat (4 notti): € 950
 

La Quota Comprende

  • Sistemazione in camera doppia
  • Tutti i pasti dal giorno 2 al giorno 14
  • Tutti i trasporti via terra
  • Accompagnamento del biologo
  • Assicurazione medico bagaglio
  • Tutte le attività come da programma
  • Tasse doganali
  • Permesso/assicurazione per l’autista

La Quota non Comprende

  • Trasporto aereo (internazionale e interno). Sono diverse tratte. Totale voli interni 350 euro circa
  • Visto internazionale
  • Tassa per video e fotocamere nei parchi nazionali: la politica dei parchi indiani in merito a pagamento di una tassa per l’utilizzo di una fotocamera, in genere di importo trascurabile, è difficilmente interpretabile e in continuo cambiamento. I siti dei parchi sono raramente aggiornati e sul web si trovano informazioni spesso non attendibili. Al momento (2018) a Kaziranga chiedono 200 rupie (circa 2,50 €) per ogni ingresso. Anche a Tadoba sono 200 rupie, ma solo per ottiche fisse oltre i 250 mm. In passato non hanno imposto una tasse per lenti 75-300 mm). In Gujarat (Sasan Gir e Velavadar), la tassa è giornaliera, ma molto più alta (1200-1300 rupie, circa 15 €)
  • Mance ed extra personali e in generale ciò che non è compreso ne la "la Quota comprende"
  • Quota gestione pratica Euro 30
  • Assicurazione annullamento - opzionale* - Euro 117
  • * La copertura della polizza di annullamento si riferisce esclusivamente all'importo della quota di partecipazione. Esiste la possibilità di estendere la polizza anche per il volo aereo (solo se acquistato tramite WWF Travel) e per le eventuali estensioni di viaggio. In questi casi il premio assicurativo varia in base agli importi assicurati.
Info utili
  • Clima

Monsonico. L’unico periodo idoneo per questo itinerario è novembre-marzo; al di fuori del periodo invernale il clima insopportabile o la violenza dei fenomeni atmosferici rendono la regione poco consigliabile, e i parchi sono in genere chiusi al pubblico.

  • Documenti

Passaporto con validità residua di 6 mesi dalla fine del viaggio. Visto turistico

  • Vaccinazioni

Consigliata profilassi antimalarica.

  • Abbigliamento e attrezzatura

Equipaggiamento di base

Una piccola torcia elettrica, o frontalino a led. Batterie di ricambio sigillate
Binocolo
Attrezzatura fotografica
Nastro isolante
Sacchetti da freezer o bustine di plastica
Coltellino multiuso. NON nel bagaglio a mano
Blocchetto e penna

Abbigliamento

Abbigliamento comodo e leggero, possibilmente colori non vivaci (alcuni animali hanno visione tricromatica, come noi). Meglio pantaloni lunghi. T-shirt o camicie. Abbondare con calzini e intimo
Almeno una felpa o pile, meglio due.
Giacca a vento invernale (indosso alla partenza, insieme ad abbigliamento invernale).
Raincoat o k-way
Cappello
Occhiali da sole
Un fazzoletto da collo
Scarpe da trekking (meglio non nuove)

  • Livello di difficoltà del viaggio

Il viaggio è consigliato a tutti.

Gli orari di sveglia al mattino sono decisamente “precoci”. La sveglia alle 4.30 è un’eventualità frequente.