Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Stato*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Stato*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Eco-camp al rifugio Cognolo

0
Quota
€ 470
Quota
€ 470
PRENOTA ORA
Salva nella Wishlist

L'aggiunta di articoli alla Wishlist richiede un account

1350

Perché Viaggiare con noi?

Contatti Utili

Segreteria Campi Estivi 06/27800984-int. 2

campiestivi@wwftravel.it

Segreteria Campi in barca a Vela 329 0143174; 327 2264388

info@circolovelamare.com

Segreteria Viaggi +39.06.85376501

info@wwftravel.it

7 giorni - 6 notti
Partenze : 23-29 giugno;  7-13 luglio; 28 luglio-3 agosto;
Lazio - Monti Sabini - Rifugio Cognolo
Per Chi : 9 - 14 anni
N° di Partecipanti : Min 8 - Max 15
Lazio - Monti Sabini

Eco-camp al rifugio Cognolo

In nessun posto come qui all’Eco-Camp al Rifugio Cognolo  avremmo potuto vivere un campo estivo così selvaggio e naturale, in una continua avventura insieme, che ci farà imparare mettendoci in gioco con tutti noi stessi per osservare, ascoltare, camminare, arrampicarci sugli alberi, provare percorsi a piedi nudi, conoscere il rumori del bosco, le stelle, imparare a conoscere le piante e i frutti commestibili. 

Vivremo la vita più semplice del mondo, in un luogo speciale, il nostro rifugio, che fa dell’essenzialità la sua bandiera. Proveremo anche  a destreggiarci con i laboratori di autoproduzione del formaggio, del pane e della pasta e quelli di educazione ambientale ( il ciclo dei rifiuti, il compost, il riciclo e la gestione dell’acqua, il suolo, le piante, gli animali, etc.). 

E nel resto del tempo scopriremo nei laboratori sensoriali, espressivi e creativi un sacco di cose nuove, sui noi stessi e il mondo intorno a noi. 

 

Note Importanti

VIAGGIO PER/DA SEDE DEL CAMPO 

Per questa proposta l’appuntamento coi partecipanti è direttamente alla sede del campo: le informazioni per l’appuntamento fanno parte della documentazione di info utili ed equipaggiamento che vengono forniti dalla Segreteria Campi prima della partenza.

CAMPO MISTO 

Questa proposta prevede la partecipazione contemporanea dei ragazzi delle elementari e delle medie 

 

NOTA BENE

Il rifugio Cognolo è una struttura estremamente sobria, con servizi di semplicità ed essenzialità marcate. La condizione generale è come annunciato nella descrizione, di estrema naturalità. Per avere un’idea il più possibile precisa della struttura vedere il link del rifugio, alla voce “alloggio” 

Destinazione

Territorio e ambiente

Il territorio è quello della Sabinia, nelle sue aree più montuose benchè di quote non elevate, non si superano i 1300 metri del Monte Pizzuto e del Monte Tancia, territori di ricca valenza naturalistica e storico-culturale. Custodiscono angoli di straordinaria bellezza nella morbidezza dei paesaggi e della mitezza climatica che li rendono accessibili tutto l’anno o quasi.

La natura calcarea dei Monti Sabini li disseminano di forme carsiche, doline, forre e grotte, che caratterizzano l’ambiente, come accade in varie altre aree dell’Appennino laziale.

I boschi di lecci sui versanti occidentali si alternano alle querce caducifoglie e alle faggete dei versanti opposti. Vastissime e celebri le fioriture di orchidee delle aree prative sommitali.

La fauna, purtroppo, ha subito negli ultimi decenni una drastica diminuzione dovuta a opera della caccia, molto pressante vista la vicinanza della capitale. Il settore più penalizzato ovviamente è quello dell’avifauna mentre per i mammiferi, spesso è stato avvistato il lupo, tranne le altre specie di grossa taglia, rettili e anfibi, la situazione è ancora a livelli accettabili.

 

Tipo di alloggio

Il rifugio è una struttura in pietra realizzata dalla ristrutturazione di un vecchio casolare montano ad uso di alloggio per pastori in stato di abbandono fino al 2014. ristrutturato attraverso la realizzazione di campi di volontariato con l’utilizzo di tecniche e soluzioni a basso impatto, riciclo e uso creativo di materiali locali e utilizzo di tecniche antiche come il muro a secco, terrazzamenti, etc e particolari adattamenti nell’uso e gestione delle risorse e dei servizi, quali ad esempio: .

– Uso esclusivo di energia prodotta attraverso impianto fotovoltaico.
– Uso esclusivo di acqua proveniente dalla fonte con un sistema di captazione
– Gestione dell’acqua a consumo controllato per le attività di pulizia personale e comune.
– Gestione dei rifiuti organici con stoccaggio in compostiera
– Riduzione dei rifiuti con acquisto ridotto di prodotti con packaging
– Separazione e smaltimento rifiuti con la differenziata
– Docce riscaldate con sistema rocket stove
– Utilizzo compost toilet – gestione a secco dei rifiuti organici, più produzione di humus

I campi estivi si svolgono in tenda a 2 posti. Tende e materassini sono forniti dalla struttura. La struttura d’appoggio è composta da 3 stanze, una adibita a cucina, due a uso dormitorio spazi comuni al coperto, una veranda coperta. Bagni e docce sono esterne con bagni a secco.

Il rifugio si trova a 1000 mt slm è raggiungibile solo a piedi o con mezzo 4×4. L’appuntamento con i genitori verrà comunque dato in località raggiungibile in auto, in cui i ragazzi verranno presi in custodia dagli operatori del campo per proseguire a piedi fino al Rifugio, mentre i bagagli verranno trasportati tramite un fuoristrada.

ulteriori dettagli e gallery al sito del Rifugio: https://www.cognolorefuge.com/

Partner organizzativi

Four Seasons Natura e Cultura 

Cosa faremo

Laboratori di educazione ambientale

Orientamento e scoperta del territorio

Laboratori sensoriali

Laboratori di auto produzione

Tree climbing, low ropes e bouldering

Laboratori creativi, sensoriali ed espressivi

Costruzione del Bivacco con materiali naturali

Escursione con rientro in notturna

Giochi dinamici e di squadra

Aspetti educativi
  • Responsabile dell'attività

Elisa Pellirossi:   Guida Ambientale Escursionistica associata AIGAE, è referente per le attività educative e didattiche del Rifugio Cognolo. Con una formazione socio-politica, ha un’esperienza consolidata nel mondo dell’educazione ambientale e nello sviluppo di attività didattiche che si avvalgano di metodi partecipativi. Particolarmente attenta alla filiera alimentare, si occupa delle attività di educazione che sensibilizzino all’auto-produzione e l’autoconsumo alla portata di tutti.

Virio Mortelli:  esperto nell’istallazione di sistemi in corda per attività quali Tree climbing e low ropes, con certificazione riconosciuta a livello europeo. Ha esperienza come formatore nell’ambito dei progetti europei, specializzato in attività di team building e costruzione di gruppo. Con una formazione antropologica ha coordinato per anni diversi cicli di progetti che univano la sperimentazione artistica, la danza aerea ed il teatro ai temi di inclusione sociale. Montanaro per passione è l’ideatore del progetto Rifugio e referente per i laboratori di auto costruzione e manutenzione.

Marco Galli:   laureato in scienze forestali, appassionato di progettazione e gestione di sistemi naturali. E’  specializzando in sistemi di gestione ambientale attraverso uso di software GIS. E’ diventato educatore ambientale per la passione di trasmettere l’amore per la natura e una conoscenza più approfondita dell’ambiente naturale. Con un passato da cuoco professionale, segue la gestione della cucina nelle accoglienze.

1. Come viene trattato l’argomento della sostenibilità ambientale:

Il rifugio cognolo è uno spazio educativo sperimentale di tecniche sostenibile, 100% autonomo da input esterni. La sola partecipazione è un esperienza verso una riflessione e scoperta del concetto di risorsa ed uso consapevole. In particolare si vive riportando all’attenzione e sviluppando la riflessione su gesti quotidiani che rappresentano e aumentano l’impatto di ogni individuo sul pianeta, come il consumo dell’acqua, la gestione dei rifiuti, il consumo di cibo. L’esperienza, vissuta attraverso il gioco e la convivenza nella vita del gruppo, si trasforma in riflessione e apprendimento attraverso alcuni momenti di riflessione e confronto. Le proposte vengono quindi adeguatamente modulate a seconda del gruppo.

2. Come viene trattato l’argomento Valore/tutela della biodiversità:

La tutela della biodiversità è l’argomento centrale del nostro campo che ambisce a ricostruire un rapporto primario tra la persona e la natura, approfondirne la conoscenza, acquisirne consapevolezza attraverso l’uso integrato di esperienze ed attività didattiche che permettono di sviluppare una coscienza civica e sensibilità e attenzione maggiore al valore della biodiversità.

3. Come viene trattato l’argomento valore e tutela dell’ambiente/paesaggio:

Il rifugio ricade in un area SIC, le nostre attività come associazione vertono sopratutto sulla promozione di buone pratiche di tutela e conservazione dell’ambiente montano. Nello specifico all’interno dei nostri progetti sono previste attività e visite per la scoperta di elementi di interesse ambientale. Inoltre ogni attività e svolta a stretto contatto con la natura e mira a sviluppare consapevolezza e coscienza ambientale.

4. Come viene trattato l’argomento alimentazione e valore delle filiere di prodotto (locale, bio ed equosolidale per i tropicali)

I soggiorni al rifugio sono gestiti in modo da fornire pasti realizzati principalmente con prodotti locali. L’avvicinamento e la scoperta del valore della filiera alimentare è gestito oltre che attraverso al consumo quotidiano di pasti realizzati con prodotti locali, anche attraverso laboratori di auto produzione che permettano da un lato di trasmettere la tradizione locale, scoprile il processo di filiera di un prodotto, imparare il valore dell’auto produzione.

5. Quali sono i momenti di incontro con “testimoni” del territorio e quelli di conoscenza della tradizione e cultura locali

Incontri con produttori locali inseriti all’interno delle attività di laboratorio, scoperta dei borghi e tradizioni locali.

Turni e Quota

TURNI

23-29 giugno;  7-13 luglio; 28 luglio-3 agosto;

QUOTA   INDIVIDUALE 

€  470

La Quota Comprende

  • Vitto e alloggio in pensione completa per tutta la durata della vacanza
  • Assistenza H24 degli educatori ambientali e guide escursionistiche, esperti delle attività previste.
  • Assicurazioni RC e infortuni
  • Iscrizione annuale al WWF. Per chi è già socio in regola, la quota include il rinnovo per l’anno successivo

La Quota non Comprende

  • Il viaggio per/da la sede della vacanza
  • La quota obbligatoria di gestione pratica iscrizione di 30 euro.
  • Eventuali supplementi specifici indicati nella scheda alla voce SUPPLEMENTI

Supplementi

  • Nessun supplemento è previsto per questa proposta
Gallery