Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Stato*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login
Segreteria campi estivi +39.06.27800984 int. 2 campiestivi@wwftravel.it
Ufficio viaggi mondo/Italia/Oasi stay +39.06.85376501 info@wwftravel.it

Login

Sign Up

After creating an account, you'll be able to track your payment status, track the confirmation and you can also rate the tour after you finished the tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Email*
Telefono*
Stato*
* Creating an account means you're okay with our Terms of Service and Privacy Statement.

Already a member?

Login

Un soggiorno mare e monti in Basilicata

0
Quota
da
€ 720
Quota
da
€ 720
Salva nella Wishlist

L'aggiunta di articoli alla Wishlist richiede un account

2376

Box perchè viaggiare con noi

Perché Viaggiare con noi?

Box Contatti utili

Contatti Utili

Segreteria Campi Estivi 06/27800984-int. 2

campiestivi@wwftravel.it

Segreteria Campi in barca a Vela 329 0143174; 327 2264388

info@circolovelamare.com

Segreteria Viaggi +39.06.85376501

info@wwftravel.it

8 giorni - 7 notti
Partenze : Turni : 27 luglio-3 agosto; 3-10 agosto; 10-17 agosto; 17-24 agosto; 24-31 agosto; 31 agosto-7 settembre 2019
(A MARZO LE DATE 2020)
Basilicata - Oasi WWF e Parco Nazionale del Pollino - Senise
Per Chi : Famiglie
N° di Partecipanti : Min 10 - Max 36
Basilicata - Oasi WWF di Policoro e Parco Nazionale del Pollino

UN SOGGIORNO MARE E MONTI IN BASILICATA

Mare e Monti per una tranquilla vacanza in Basilicata. Cultura rurale, attività sportive e osservazioni naturalistiche.

Dalla nostre parti non è veramente facile decidere se preferisci riposare al mare o esplorare gli splendidi paesaggi dell’interno della regione, diventati ormai celebri per l’ambientazione di molti film di successo, che hanno scelto le atmosfere e le visioni naturali lucane proprio per la loro vastità e bellezza…ma in questa vacanza tra mare e monti non dobbiamo rinunciare a nulla.

Trascorrendo qualche giorno in collina con una magnifica vista panoramica sulla Valle del Sinni, nel casale ristrutturato che coniuga la struttura di un tempo con i comfort attuali,  possiamo gustare la vita dell’Agriturismo: il canto del gallo, il belato del gregge, le colazioni a base di pane casereccio, confetture e focacce. Nelle giornate al mare, all’Oasi WWF di Policoro possiamo improvvisarci assistenti veterinari, intraprendenti esploratori, provetti velisti o infallibili arcieri. Insieme al nostro staff di biologi, naturalisti ed istruttori delle varie attività che possiamo svolgere qui, le giornate trascorrono ricche e intense fino al tramonto e alle gustose cene della tradizione lucana, e le serate scorrono leggere, tra chiacchiere e racconti in amicizia.

La nostra vacanza sostenibile

Impariamo ad usare le risorse con consapevolezza, prestando attenzione al riciclo dei materiali e al risparmio di acqua ed energia. Facciamo nostri i principi di difesa e conservazione del territorio: partecipiamo ai progetti di ricerca e alle attività pratiche come “i guardiani del parco”. Monitoriamo le tartarughe marine nel Centro Recupero Animali Selvatici. Facciamo pratica nella “fattoria biologica” alla masseria, che produce prodotti a chilometro zero.

Note Importanti

Questa proposta si svolgerà in due luoghi: Mare e Montagna.

Nelle giornate di mare, il campo le attività si svolgono presso il Centro Visite e l’Oasi WWF di Policoro 

Nelle giornate di entroterra le attività si svolgono presso la fattoria didattica Masseria Serra della Pietra.  

COME RAGGIUNGERE IL CAMPO 

L’appuntamento per l’inizio del campo è previsto direttamente in loco. 

L’Oasi è raggiungibile con mezzi propri o con mezzi pubblici da Roma in bus di linea.  

Le informazioni e i dettagli vengono forniti dalla Segreteria Campi insieme alla conferma dell’iscrizione.

Trasporti pubblici per il campo:
Da Roma: Bus di linea dalla stazione Tiburtina – info e dettagli su www.saj.it
Il trasferimento dal terminal bus di Policoro al campo può essere concordato qualche giorno prima direttamente con gli organizzatori locali.

Da Milano: nessun collegamento diretto. Si consiglia di raggiungere Roma in treno e proseguire in bus (come sopra)

 

Destinazione

Territorio e ambiente

Questa parte della Basilicata, accarezzata dal mare e attraversata dal fiume Sinni, conserva testimonianze ancora visibili di una storia che, dai primi insediamenti Greci al medioevo, dal brigantaggio all’Unità d’Italia, dalle grandi bonifiche alla riforma fondiaria, racconta la cultura millenaria del popolo “Lucano” e del suo territorio.

L’Oasi WWF di Policoro è l’ultima foresta planiziale costiera in Italia, ed è il rifugio di numerose e rare specie faunistiche e vegetali, come la lontra, l’Iris di palude, il Pancrazio marittimo e la tartaruga marina. La sua diversificazione ambientale comprende mare, macchia, duna, alto fusto e fiume, e costituisce un insieme di habitat dalla ricchissima biodiversità.
L’Oasi, posizionata in area privilegiata a pochi metri dal mare, offre una spiaggia poco frequentata e organizzata con le attrezzature necessarie per le diverse attività marinare. Ospita anche il Centro Recupero Animali Selvatici, con ambulatorio veterinario, voliere, vasche di stabulazione, maneggi e campi di tiro con l’arco.

A pochi chilometri dal mare e dall’Oasi WWF di Policoro, la Fattoria didattica “Serra della Pietra”, di recente ristrutturazione, ha una vera vocazione per la sostenibilità ambientale e l’agricoltura biologica. Antico rifugio di briganti, la fattoria si affaccia sull’imponente diga di Montecotugno, il bacino artificiale in terra battuta più grande d’Europa, alle porte del Parco Nazionale del Pollino. Il parco conserva gelosamente paesaggi, antichi borghi e una natura selvaggia. Sulle sue vette è ancora presente il ” Pino Loricato “, un albero risalente al Cenozoico.

Tipo di alloggio

Alloggio in antichi casali ristrutturati presso la fattoria “Serra della Pietra” in camere da 3 a 6 posti letto con servizi interni. La fattoria è situata in posizione panoramica con affaccio sulla fiumara del Sinni, il lago di Monte Cotugno e il massiccio del Pollino.

Con spazi attrezzati all’aperto, ambienti naturali e terreni agricoli in produzione, la struttura ricettiva si completa con ambienti polifunzionali, destinati all’accoglienza e gestione complessiva di visitatori e gruppi in quanto Fattoria didattica della Regione Basilicata.

La visita al Centro Visite dell’Oasi WWF Policoro-Herakleia e Centro di Educazione Ambientale Regionale si svolge in una struttura ben inserita nel contesto naturalistico della Riserva.

La giornata di visita si svolge condividendo con gli ospiti che risiedono negli spazi del Centro visite, i servizi e le attrezzature per le diverse attività.

La struttura, dispone inoltre di spazi espositivi, aule didattiche, libri, spazi per laboratori, Centro Recupero Animali Selvatici, voliere, vasche di stabulazione, maneggio e campi di tiro con l’arco.

 

Partner organizzativi

Oasi WWF Policoro 

http://www.oasiwwfpolicoro.net/

Cosa faremo

Vivremo alla scoperta della vita contadina,  della realtà e del paesaggio di questo angolo montano del celebrato entroterra Lucano.

L’agriturismo in cui si ambienta questo soggiorno si trova all’interno di un’azienda agricola e fattoria didattica, esposta  verso un paesaggio ricco di scorci suggestivi e con vista panoramica sulla valle del fiume Sinni e sul lago della Diga di Monte Cotugno.

La Fattoria Didattica realizza un modo particolare di intendere l’azienda agricola, affianca alla parte produttiva agricola la propria vocazione di luogo dove permettere ai visitatori di entrare in stretto e attivo contatto con la realtà e la vita contadina, consente con l’esperienza diretta di cogliere il legame profondo tra l’uomo e la terra attraverso l’esperienza diretta della filiera corta, del tema della produzione e consumo a chilometro zero…

A parte naturalmente le escursioni e la visita del territorio circostante, diversi laboratori proposti dalla Fattoria toccano le diverse produzioni dell’Azienda Agricola stessa, proprio per consentire ai visitatori di conoscere l’intero percorso dei prodotti alimentari dalla loro origine al loro consumo.

Le escursioni lungo i sentieri e gli habitat del Pollino e l’esplorazione del territorio, infine, favoriscono la conoscenza e il gusto degli spazi naturali, per scoprirne le peculiarità e i processi ecologici che le caratterizzano.

Le visite all’Oasi WWF, a Policoro, incoronano la vacanza con l’occasione di trovarsi in una situazione eccezionalmente rara nel nostro paese: in una splendida cornice di natura protetta proprio in riva al mare. Infatti l’Oasi e il centro visite, il Bosco, sono un tutt’uno con la fascia di vegetazione dunale, la vasta spiaggia e il mare, senza strade, lungomare, né alcuna altra linea di separazione. Un passaggio totalmente naturale, che stupisce e incanta chi ha la fortuna di scegliere una vacanza qui!

Tra scoperta e divertimento, qui nel centro visite dell’Oasi potremo sperimentare le attività sportive più diverse, come l’equitazione, la canoa, il tiro con l’arco e la mountain bike sugli sterrati del bosco. Potremo osservare i veterinari e biologi del Centro Recupero Animali Selvatici al lavoro, potremo addirittura impegnarci anche noi nella cura di piccoli mammiferi o austeri rapaci in recupero e nelle attività di soccorso, cura e stabulazione delle Tartarughe Marine ricoverate in cura nel centro, in attesa di poter essere riportate in mare.

Una vacanza infinitamente ricca di opportunità, nel muoversi tra la montagna e il mare, potremo con un po’ di fortuna imbatterci in animali rari come la Lontra, la regina dei fiumi, o ammirare affascinanti rettili preistorici come le tartarughe marine. Incantarci al volo dei grandi rapaci verso le vette del Pollino, muovendoci tra i monumentali Pini Loricati, o attraversare le aree umide costiere e attraversare i canneti fino a sbucare sulla spiaggia.  Risalire in canoa le tranquille anse del fiume Sinni o in sella di docili destrieri percorrere sentieri e vecchi tratturi alla scoperta di un territorio selvatico, non a caso un tempo nascondiglio di briganti.

ATTIVITA’ SPECIFICHE IN FATTORIA

  • Vita da agricoltore: visita e gestione dell’orto e della vigna.
  • La Fattoria: conoscere ed accudire gli animali da cortile.
  • Arrampicata su parete attrezzata
  • Approccio alla Vela sul Lago
  • Tiro con l’arco e Torneo
  • Escursione alla collina dei Fossili e cenni di geologia calanchiva
  • Escursione alla grotta e al boschetto del Brigante
  • Laboratorio di prodotti tipici (Miele, Formaggio, Peperoni “Cruscchi”.
  • Orienteering naturalistico

 

ATTIVITA’ SPECIFICHE IN OASI WWF E DINTORNI 

  • Mountain bike attraverso i sentieri del Bosco Pantano e della Pineta di Policoro
  • Trekking/escursionismo attraverso la Riserva Regionale di Bosco Pantano
  • Attività pratica di canoa lungo-costa fino al Fiume Sinni, con risalita delle sue calme acque.
  • Visita guidata al C.R.A.S. (Centro Recupero Animali Selvatici)
  • Birdwhatching ai laghetti di Marinagrì
  • Tiro con l’arco
  • Canoa e Vela.
  • Laboratorio di Veterinaria: cura e Gestione della fauna selvatica.
  • Laboratorio di Geologia: riconoscimento delle rocce
  • Laboratorio di Zoologia: evoluzione e adattamenti di invertebrati e vertebrati.
  • Laboratorio di Biologia Marina: Cetacei, Squali e Tartarughe Marine.
  • Escursione guidata al Parco della Murgia Materana e alla città dei Sassi (con possibilità di cena a pagamento in loco presso ristorante tipico Ipogeo).

 

Aspetti educativi
  • Responsabile dell'attività

Antonio Colucci da 30 anni impegnato nel settore turistico come imprenditore e da più di 20 anni attivo sostenitore delle iniziative WWF. Completano il profilo una decennale esperienza nei campi estivi WWF e nel settore del Turismo Sostenibile. Responsabile, per conto del WWF Italia, dell’Oasi Policoro Herakleia e del Centro visite e Ostello Oasi Bosco Pantano, Antonio Colucci organizza attività e laboratori ludico-didattici con lo scopo di avvicinare i giovani e le famiglie alle tematiche ambientali e sensibilizzandoli al rispetto della fauna selvatica e alla sua salvaguardia.

  • 1. Come viene trattato l’argomento della sostenibilità ambientale:

La sostenibilità è una delle Mission più importanti del Centro WWF di Policoro, e questo “contamina” ogni attività del campi. Le attività scientifiche, di ricerca e progettazione mirano al miglioramento generale del grado di salute dell’ambiente naturale e vogliono trasmettere questi valori ai partecipanti, come ormai accade da più di un ventennio con migliaia di ospiti l’anno attraverso le bonifiche dell’area dai rifiuti, gli incontri, gli eventi e l’educazione ambientale.

Il CRAS Provinciale (Centro Recupero Animali Selvatici) inoltre si occupa della cura e della stabulazione di tartarughe marine in difficoltà e della fauna selvatica ferita, spesso miglior modo per mostrare le conseguenze sugli animali dell’inquinamento, delle pratiche non sostenibili di pesca e gestione delle risorse.

Al Centro WWF di Policoro si vive in maniera sostenibile ogni giorno, usando metodi ecologici di spostamento come le barche a vela per le ricerche in mare, le canoe e il SUP per esplorare la costa, i pedali delle mountain-bike per conoscere la Riserva.

Il cibo e le bevande provengono da aziende e fornitori locali, promuovendo l’utilizzo di prodotti a chilometro zero, che spesso sono autentici capolavori della tradizione culinaria lucana.

La spesa consapevole diventa spunto per i concetti di sostenibilità economico-ambientale.

Per la merenda scegliamo solo frutta locale proveniente da agricoltura biologica e la raccolta differenziata diviene un ottimo spunto e risorsa per i laboratori di riciclo creativo.

Infine i percorsi didattici, ludici ed esperienziali hanno lo scopo di creare il senso di appartenenza all’ambiente, alla natura e al paesaggio in ogni partecipante. 

  • 2. Come viene trattato l’argomento Valore/tutela della biodiversità:

Il C.R.A.S. Provinciale del Centro è il migliore laboratorio in cui imparare a conoscere la fauna selvatica sicuri che la migliore sensibilizzazione derivi dall’esperienza diretta. Gli ospiti dei campi WWF di Policoro vivono a stretto contatto con gli animali in via di riabilitazione ospitati dal Centro Recupero e imparano ad essere discreti e a rispettare la quiete prendendosi cura di queste creature.

Il Centro WWF di Policoro  inoltre partecipa al “Progetto Tartaruga”, progetto internazionale che mira allo studio e alla conservazione delle Tartarughe Marine e da anni si occupa della divulgazione scientifica, del monitoraggio dei siti di nidificazione, del recupero, della cura e della riabilitazione di tartarughe ferite o in difficoltà.

Il giorno, il momento in cui i valori di tutela della biodiversità vengono fissati in maniera indelebile nella mente e nella coscienza degli ospiti dei campi è sicuramente legato alla LIBERAZIONE DELLA FAUNA SELVATICA recuperata e pronta a tornare in ambiente naturale. Il sacro silenzio legato al momento della liberazione di una Caretta o di una volpe o di un Rapace rimane scolpito nell’animo umano e vale più di centinaia di convegni e di belle parole spese.

Le escursione in trekking, in canoa o in mountain-bike vengono seguite da esperti biologi e botanici che renderanno l’escursione un vero e proprio viaggio alla scoperta della biodiversità dell’ultima Foresta Planiziale dell’Italia meridionale. Lezioni di botanica a cielo aperto e attese silenziose per osservare l’avifauna saranno momenti importanti in cui imparare giocando e per chi avrà “coraggio da vendere” e tanta “curiosità da sfamare” anche un delicato incontro con i piccoli insetti della Riserva con interessanti lezioni di entomologia.

Durante le ore più calde i veterinari, i botanici e i biologi del centro terranno divertenti lezioni e giochi sulla flora e la fauna del luogo, interagendo con la Mostra delle Tartarughe del Mediterraneo ospitata, con i terrari degli animali esotici e allestendo meravigliosi erbari, il tutto in maniera scientifica ma ludica al contempo.

  • 3. Come viene trattato l’argomento valore e tutela dell’ambiente/paesaggio:

Il Centro e l’Oasi WWF nascono alla metà degli anni ’90 per salvaguardare, tutelare e valorizzare un territorio ricco di biodiversità e di ecosistemi ormai stravolti dall’antropizzazione dell’ultimo secolo. 

Con i ragazzi osserviamo come il paesaggio sia stato modificato dal disboscamento e dalla bonifica; passeggiando ascolteremo le storie di chi ha visto quei posti cambiare ed esplorando capiremo le differenze di valore esistenti tra un caotico e selvaggio bosco igrofilo ed un’ordinata ma artificiale pineta costiera, opera di rimboschimento.

  • 4. Come viene trattato l’argomento alimentazione e valore delle filiere di prodotto (locale, bio ed equosolidale per i tropicali)

Il cibo e le bevande provengono da aziende e fornitori locali, promuovendo l’utilizzo di prodotti a chilometro zero, che spesso sono autentici capolavori della tradizione culinaria lucana (il Peperone crusco di Senise, la Melanzana bianca, i fagioli di Sarconi, la frutta del metapontino, l’olio ex. ecc.)

A colazione latte proveniente da allevamenti locali, pane di semola di grano duro e marmellata biologica prodotta in loco.

Per la merenda scegliamo solo frutta locale proveniente da agricoltura biologica e la raccolta differenziata diviene un ottimo spunto e risorsa per i laboratori di riciclo creativo.

Per i prodotti tropicali come cacao e caffè scegliamo solo prodotti equosolidali certificati.

  • 5. Quali sono i momenti di incontro con “testimoni” del territorio e quelli di conoscenza della tradizione e cultura locali

Incontreremo i pescatori e gli agricoltori del posto che hanno visto cambiare il territorio e ne conoscono storia e leggende, così insieme a loro, intorno al fuoco ascolteremo le storie del Bosco tra briganti e uomini di mare con le loro incredibili avventure.

Vedremo all’opera le persone che quotidianamente lottano per la tutela degli animali e degli ambienti naturali: i Guardia Parco, le Guardie Eco-Zoofile, gli agenti del Corpo Forestale di Stato e gli uomini della Capitaneria di Porto che cooperano spesso con i responsabili del Centro WWF per la tutela degli ambienti e della fauna selvatica.

Turni e Quota

TURNI

27 luglio-3 agosto; 3-10 agosto; 10-17 agosto; 17-24 agosto; 24-31 agosto; 31 agosto-7 settembre

QUOTA   INDIVIDUALE 

Adulti (1°, 4° e 5° turno) € 720
Adulti – (2°, 3° turno) € 750
Ragazzi 12-15 anni (con 2 Ad): € 495
Ragazzi 12-15 anni (con 1 AD): € 690
Bambini 5-11  anni: (con 2 Ad) € 355
Bambini 5-11 anni  (con 1 Ad): € 530
Bambini 0-4 anni (con 2 Ad): gratis 

La Quota Comprende

  • Vitto e alloggio in pensione completa per tutta la durata della vacanza
  • Assistenza 24H degli animatori ed educatori esperti delle attività previste.
  • Assicurazioni RC e infortuni
  • Iscrizione annuale al WWF. Per chi è già socio in regola, la quota include il rinnovo per l’anno successivo

La Quota non Comprende

  • Il viaggio per/da la sede della vacanza
  • La quota obbligatoria di gestione pratica iscrizione di 30 euro.
  • Le possibili escursioni indicate alla voce SUPPLEMENTI

Supplementi

ATTIVITA’ EXTRA A PAGAMENTO (min. 10 partecipanti)

  •  Se richiesto a seguito dell’escursione a Matera, cena presso una tipica “Trattoria” materana all’interno di ambienti Ipogei.

Costo Adulti € 30,00 – Bambini 6 – 11 anni 20,00 (trasferimento escluso).

  • Escursione al Parco storico della Grancia  e Cinespettacolo “La Storia Bandita” con cena dopo attività pomeridiane al Parco e presso la Locanda del Brigante.

Costo Adulti  € 65,00 – Bambini 6 – 11 anni 45,00 (trasferimento escluso)

  • Escursione avvistamento Cetacei sul Catamarano da Ricerca “Taras” con pasto a bordo

Costo Adulti  € 40,00 – Bambini 4 – 11 anni 20,00

  • Escursione al Borgo medievale e Parco Letterario di Valsinni e visita al Castello di “Isabella Morra” – Poetessa del 500 con cena presso Locanda tipico Lucano in compagnia di menestrelli e musica popolare.

Costo Adulti  € 35,00 – Bambini 6 – 11 anni 25,00 (trasferimento escluso).

Gallery