VALLE D’AOSTA
E-NERGIA PURA!

0
VERIFICA DISPONIBILITA
€ 845
VERIFICA DISPONIBILITA
€ 845
PRENOTA ORA
8108

CONTATTI

Segreteria Campi Estivi
Tel. 06/27800984-int. 2
Dalle 10.00 alle 13.00

campiestivi@wwftravel.it


  •                                   GIFT CARD

NOTA COVID

Anche per il 2022 è previsto il rimborso integrale delle quote, in caso di blocco delle attività in base a decreto emergenza covid o in caso di blocco degli spostamenti regionali al momento della partenza per il campo (tale rimborso esclusivo per i residenti delle regioni sotto vincolo).

8 giorni - 7 notti
Partenze : 26 giugno-3 luglio; 24-31 luglio 2022
Valle d'Aosta - Campo itinerante
Per Chi : 14-17 anni
N° di Partecipanti : Min 12 - Max 15
Valle d'Aosta - Campo itinerante

E-nergia pura!

Finalmente ci siamo! Stavolta andiamo alla scoperta delle bellezze naturali e culturali della più piccola regione d’Italia (che sarà anche piccola, ma è bellissima!) in sella alle nostre velocissime e-bike (mountain bike elettriche).   

Il nostro fil-rouge sarà l’acqua come elemento fondamentale per la natura e le attività dell’uomo del passato e del presente.

Pedaliamo lungo i percorsi delle acque del Cammino Balteo per scoprire le tante risorse di questo bene così prezioso e pedaliamo su strade, mulattiere e sentieri, attraversando paesini, baite e pascoli. E in alcune giornate con la nostra carovana di elettrociclisti saliremo anche nelle valli laterali per escursioni in “alta quota” con pranzo in rifugio.

Ogni giorno partenze e arrivi in pedalata, pranzi al sacco, posti nuovi e super sensazione di libertà.

Per alleggerire il nostro carico ci sarà un furgone (purtroppo non elettrico) per il trasporto degli  zaini, e dell’attrezzatura, che ci raggiungerà, di giorno in giorno, all’arrivo….dove potremo montare il campo e trascorrere le nostre serate di giochi e relax sempre tutti insieme con i nostri nuovi amici. 

E, ciliegina sulla torta:  siamo in Valle d’Aosta e vogliamo farci sfuggire l’occasione di fare un divertentissimo rafting?…. certo che no!  

La nostra vacanza sostenibile

Unico mezzo di trasporto per noi sono le nostre gambe. Però in generale al campo facciamo molta attenzione all’uso e al riuso dei materiali.   

Soluzioni antiplastica adottate al campo

  • Non comperiamo l’acqua in bottiglie in plastica. Al bisogno riempiamo le borracce.
  • Durante le giornate in tenda utilizziamo stoviglie da campeggio lavabili
  • Utilizziamo (solo quando proprio necessario) sacchetti biodegradabili
  • Non consumiamo bibite e bevande in lattine di alluminio
  • Riutilizziamo i sacchetti di plastica

_______________________________

NOTA IMPORTANTE

Per questo campo non è richiesta alcuna attitudine o fisicità atletica se non quella di saper andare in bici. Le mountain bike sono elettriche ma le escursioni di trasferimento saranno lunghe pur non essendo troppo impegnative. E’ pertanto consigliabile che i ragazzi partecipanti siano in una BUONA forma fisica che consenta loro  di effettuare i trasferimenti previsti.

Turni e Quota
TURNI 2022
  • 26 Giugno - 3 Luglio
  • 24 - 31 Luglio
QUOTA INDIVIDUALE

€   845,00 

 

NOTA BENE: ci teniamo a raccontarvi  che ogni anno scegliamo ovunque possibile di non aumentare le quote, salvo nei pochi casi strettamente necessari, a causa dell’aumento dei costi all’origine. 

Chi ci conosce da tanto sa che questo rispecchia pienamente la nostra politica generale sulle quote, che ci impegniamo sempre a mantenere il più possibile stabili, anche nel corso del tempo.  

La Quota Comprende

  • Vitto e alloggio in pensione completa per tutta la durata della vacanza
  • Assistenza 24H dello staff e guide cicloturistiche per le attività previste, attività
  • Bici elettriche e caschi, attrezzatura completa da rafting, tende
  • Assicurazioni RC e infortuni
  • Iscrizione annuale al WWF. Per chi è già socio in regola, la quota include il rinnovo per l’anno successivo

La Quota non Comprende

  • Il viaggio per/da la sede della vacanza
  • La quota obbligatoria di gestione pratica iscrizione di 30 euro.
  • Eventuali supplementi specifici indicati nella scheda alla voce SUPPLEMENTI

Supplementi

  • Nessun supplemento è previsto per questa proposta

NOTE IMPORTANTI

VIAGGIO PER/DA SEDE DEL CAMPO 

Per questa proposta l‘appuntamento coi partecipanti è direttamente alla sede del campo: le informazioni per l’appuntamento fanno parte della documentazione di info utili ed equipaggiamento che vengono forniti dalla Segreteria Campi prima della partenza.

Cosa faremo

Per questo campo non è richiesta alcuna attitudine o fisicità atletica se non quella di saper andare in bici. Le mountain bike sono elettriche ma le escursioni di trasferimento saranno lunghe pur non essendo troppo impegnative. E’ pertanto consigliabile che i ragazzi partecipanti siano in una BUONA forma fisica che consenta loro  di effettuare i trasferimenti previsti.

GIORNO 1
GIORNO 2
GIORNO 3
GIORNO 4
GIORNO 5
GIORNO 6
GIORNO 7
GIORNO 8

Arrivo dei partecipanti presso l’Ostello di Lignan a Saint-Barthélemy (Nus) dalle ore 14 alle ore 16. Presentazione della settimana, dei percorsi e briefing su cos’è e come funzione un e-bike. Cena e pernotto in ostello.

Colazione. Preparazione zaini e verifica bici. Partenza da Saint-Barthélemy al Rifugio Magià (pranzo in rifugio). L’inizio del viaggio sarà caratterizzato da una giornata con livello di difficoltà facile per prendere confidenza con l’e-bike e per iniziare a scoprire gli ambienti tipici del piano subalpino. Lungo il percorso sosta per mini-camp durante la quale i ragazzi saranno accompagnati all’apprendimento dei fondamentali nella guida in sicurezza della e-MTB. Nel pomeriggio, prima del rientro in ostello, sosta per scoprire la vita e l’organizzazione di un Alpeggio.  Cena e pernotto.

Colazione. Preparazione zaini e verifica bici. Partenza da Saint-Barthélemy ad Aosta. Giornata di trasferimento verso il fondovalle attraversando gli ambienti tipici dei versanti esposti a sud detti dell’Adret. Partendo dal piano subalpino si giungerà al fondovalle attraversando boschi xerici, pascoli, prati, coltivi e Ru (canali irrigui) fino al corso della Dora Baltea. Nel pomeriggio sosta per scoprire la Riserva Naturale Regionale Les Iles di Saint-Marcel. Arrivo e sistemazione in campeggio. Montaggio tende. Cena e pernotto.

Colazione e smontaggio tende. Preparazione zaini e verifica bici. Partenza da Aosta a Valpelline. Inizia la salita. Giornata di media difficoltà per affrontare belle salite su strade poderali o strade asfaltate a ridotto traffico veicolare. Durante la giornata si scopriranno cosa sono i Ru, antiche canalizzazioni irrigue, percorrendo il Ru Pompillar e osservando l’imponente ponte acquedotto Grand Arvù.  Arrivo e sistemazione in campeggio. Montaggio tende. Cena e Attività di animazione. Pernotto.

Colazione. Preparazione zaini e verifica bici. Partenza da Valpelline per il Tour di Ollomont. Giornata leggermente più impegnativa che condurrà i giovani e-bikers alla scoperta del mondo agropastorale della Valle d’Aosta percorrendo in parte il Ru du Mont e attraversando la scenografica galleria scavata nella roccia. Ancora oggi come per secoli gli alpeggi ospitano numerose mandrie di bovini che, alimentandosi con l’erba fresca e profumata, producono un latte molto aromatico utilizzato per produrre il formaggio valdostano più conosciuto, la Fontina. Se le energie ci assisteranno si potrà raggiungere l’invaso di By, piccolo bacino artificiale di forma frastagliata, alimentato da torrenti dall’andamento sinuoso situato all’imbocco di una conca maestosa circondata da una corona di montagne le cui cime superano i 3.000 metri. Durante il rientro sosta per visita (e degustazione) del magazzino di stagionatura della Fontina di Ollomont che riutilizza le vecchie gallerie minerarie. Rientro in campeggio. Cena e Attività di animazione. Pernotto.

Colazione e smontaggio tende. Preparazione zaini e verifica bici. Partenza da Valpelline ad Aosta. La giornata sarà meno impegnativa delle precedenti caratterizzata in prevalenza da percorsi pianeggianti e in discesa. Lungo il Ru Neuf ci si dirigerà verso Aosta con tappa al bacino di invaso di Entrebin che alimenta la centrale idroelettrica di Signayes; sarà l’occasione per soffermarsi sul tema delle energie rinnovabili. Giunti in città sosta per ammirarne i monumenti più belli e rappresentativi. Arrivo e sistemazione in campeggio. Montaggio tende. Cena e Attività di animazione. Pernotto.

Colazione. Preparazione zaini e verifica bici. Partenza per il Tour di Pont d’Aël. Tour di mezza giornata che attraverso gli ambienti agricoli della Plaine, caratterizzati da prati e coltivi che si alternano ai filari di meleti e vigneti, si raggiungerà il ponte-acquedotto Pont-d’Ael, imponente struttura di epoca romana che sovrasta l’orrido sul torrente Grand Eyvia. Nel pomeriggio attività di Rafting per concludere tutti in acqua questa adrenalinica settimana. Una volta asciugati rientro in campeggio. Pizza e attività di animazione. Pernotto.

 

Colazione e smontaggio tende, bagagli e rientro ad Aosta (piazzale Ovovia per Pila). Ritrovo con genitori e partenze previste con treni o bus tra le 11:00 e le 13:00.

Mappa

Territorio e ambiente

La Valle d’Aosta in tutta la sua magnificenza, dalle valli tributarie al cospetto dei più grandi ghiacciai e delle più alte vette delle Alpi Italiane, al dolce fondovalle, nell’ampio solco vallivo che ospita la piana fluviale della Dora Baltea e il paesaggio agricolo incorniciato dagli ampi versanti boscosi e da imponenti roccaforti rocciose. Flora e fauna di tutti gli orizzonti altitudinali alpini.   

Nei primi due giorni a Saint-Barthélemy: una località ideale per l’osservazione astronomica, è una zona con un bassissimo inquinamento luminoso una bassa turbolenza atmosferica. 

Tipo di alloggio

Le prime due notti alloggiamo all’ostello di Saint-Barthélemy, una località montana della Valle d’Aosta a 1.600 metri d’altitudine, che sorge su un “balcone” naturale affacciato sulla vallata centrale. Camere multiple con bagni comuni. All’esterno ci sono ampi prati, ideali per giochi, attività e relax.

Nei giorni successivi si svolge la parte itinerante del campo, con alloggi nei campeggi di fondovalle lungo il percorso a tappe del Cammino Balteo. Tende triple fornite dall’organizzazione e bagni del campeggio. 

Partner organizzativi

Cooperativa Indaco

Aspetti educativi
Responsabile attività
Sostenibilità ambientale
Valore/tutela biodiversità
Valore/tutela ambiente e paesaggio
Alimentazione e filiere di prodotto
Testimoni del territorio

Eugenio Torrione: Presidente della Cooperativa, Educatore, Animatore, Coordinatore per innumerevoli turni di soggiorni di vacanza. Dal 1992 Responsabile della progettazione, organizzazione e gestione di Soggiorni di vacanza per minori. Referente Qualità della Cooperativa che è Certificata ISO 9001: 2008 nello specifico dei Soggiorni di vacanza.

La vacanza stessa è una “vacanza sostenibile”. I ragazzi si muoveranno esclusivamente in bici elettrica. L’unico mezzo non elettrico che verrà utilizzato sarà, per brevi tratti, il furgone di appoggio per il trasporto degli zaini e del materiale da campeggio. Si dorme in campeggio, grande attenzione sarà prestata all’alimentazione e al consumo il più possibile di prodotti a Km 0. Riduzione dei rifiuti, attenzione alla raccolta differenziata, svolgimento di piccole attività di pulizia, di allestimento del campo, la realizzazione di alcuni giochi legati al tema, il rispetto di semplici regole di “comportamento sostenibile”, rappresenteranno l’agito quotidiano di questo tema che permea l’intero soggiorno in cui gli iscritti staranno a stretto contatto con la natura 24 ore su 24. Inoltre, la guida escursionistica naturalistica e l’animatore passeranno costantemente ai ragazzi messaggi, contenuti e insegnamenti in merito all’argomento.

Spostarsi lentamente in bicicletta permetterà ai ragazzi di conoscere a fondo il territorio e le sue peculiarità storiche e culturali, anche quelle legate alla Biodiversità. Gli accompagnatori permetteranno ai ragazzi di conoscere le specie animali e vegetali più rappresentative della nostra regione, di esplorare le fasce altitudinali con i relativi diversi ambienti alpini, di apprendere storie e leggende locali, di capire le strategie di adattamento di flora e fauna e di ricercare e valutare l’impatto della presenza antropica. Filrouge del campo sarà l’acqua come elemento fondamentale per la natura e le attività dell’uomo del passato e del presente. Si pedalerà lungo i percorsi delle acque per scoprire le tante risorse di questo bene così prezioso.

Come per il tema della sostenibilità ambientale anche questo argomento non verrà “trattato” ma essenzialmente agito quotidianamente. Avendo l’opportunità di muoversi molto lentamente ed inoltre di poter vedere paesaggi molto diversi (valle centrale, media montagna, montagna) i ragazzi potranno vedere e “toccare con mano” che cosa significa nella realtà la tutela o meno dell’ambiente/paesaggio. I ragazzi negli spostamenti attraverseranno diversi paesini che hanno mantenuto ancora, sia dal punto di vista paesaggistico e ambientale sia dal punto di vista dell’insediamento umano, molte caratteristiche del passato. Semplici e brevi “lezioni quotidiane” tenute direttamente e informalmente dalle Guide e dall’Animatore saranno affiancate da azioni concrete di rispetto e tutela dell’ambiente (allestimento del campo, pulizie, comportamenti durante le uscite sul territorio, giochi a tema, ecc..)

L’alimentazione deve necessariamente adeguarsi alla tipologia del soggiorno. Essendo un soggiorno itinerante i pranzi saranno per la maggior parte al sacco o comunque pasti freddi. Le cene, che ogni tenda si preparerà, saranno necessariamente pasti semplici, calorici e facili da cucinare. Si cercherà il più possibile, almeno per carne e verdura si utilizzare cibi locali.

Il muoversi lento tipico della bicicletta favorirà in particolare la conoscenza del territorio. Alcune sere verranno destinate alla partecipazione a feste e sagre locali molto frequenti in estate in Valle d’Aosta. In quei momenti si potrà entrare in contatto con le tradizioni e la cultura locale.

Durante i tragitti la casualità, magari “indirizzata” da noi, permetterà ai ragazzi di incontrare personaggi, artigiani, ma anche solo persone dei diversi luoghi toccati.

Gallery