VALLE D’AOSTA
Into the wild – trek WWF

0
Iscrizioni 2021 aperte!!
€ 690
Iscrizioni 2021 aperte!!
€ 690
PRENOTA ORA
4473

CONTATTI

Segreteria Campi Estivi
Tel. 06/27800984-int. 2

campiestivi@wwftravel.it


  •                                   GIFT CARD

NOTA COVID

Anche per il 2021 è previsto il rimborso integrale delle quote, in caso di blocco delle attività in base a decreto emergenza covid o in caso di blocco degli spostamenti regionali al momento della partenza per il campo (tale rimborso esclusivo per i residenti delle regioni sotto vincolo).

8 giorni - 7 notti
Partenze : 11-18 luglio; 25 luglio-1 agosto 2021
Valle d'Aosta - versante Sud dal Gran Paradiso al Mont Avic
Per Chi : 14 - 17 anni (prima superiore conclusa)
N° di Partecipanti : Min 12 - Max 16
Valle d'Aosta - dal Gran Paradiso al Mont Avic

Into the wild - trek WWF

Una vera vacanza “into the wild” di totale immersione nella natura alpina a 360° .

Partiamo dal Parco del Mont Avic. Passo dopo passo, attraversiamo i suoi scenari ad alta quota, e valli e crinali, sotto i cieli tersi della Valle D’Aosta. In spalla zaino, sacco a pelo e tenda (fornita dall’organizzazione), scarponi ai piedi e via: ci immergiamo nei sentieri freschi e ombrosi di montagna e sugli alti percorsi panoramici che ci portano di valle in valle ad attraversare uno stupendo territorio alpino…a volte sembra quasi di essere nel Signore degli anelli!!

Camminiamo in gruppo senza lasciare indietro nessuno, scavalcando rocce e radici che spuntano dalla terra e percorrendo i sentieri che ci conducono fino alle valli del Gran Paradiso; a volte quasi ci sembra che gli alberi, le montagne e gli animali ci indichino la via. Di sicuro insieme agli altri amici ci fanno compagnia. Persino la luna, alla sera, ci fa da torcia per allestire il campo: montiamo le tende, prepariamo la cena e ci addormentiamo con gli amici al cospetto delle stelle.

Anche domani ci sveglieranno i ragli di Geppo e Martino, gli asini super simpatici che ci accompagnano nel nostro viaggio. Attraversiamo insieme parchi, valichi e più di 10 laghi alpini, ma l’energia non ci manca e impariamo ad occuparci anche dei nostri amici a quattro zampe.

La nostra vacanza sostenibile

Il tema della sostenibilità ambientale viene approfondito con le guide naturalistiche ENGEA durante tutta la vacanza. Siamo a  stretto contatto con la natura e ci prendiamo cura di Geppo e Martino, due splendidi asini. Facciamo un uso limitato dei mezzi di trasporto, raccolta differenziata, piccole attività di pulizia, allestimento del campo, e rispettiamo semplici regole di “comportamento sostenibile”.

Turni e Quota
TURNI 2021
  • 11 - 18 Luglio
  • 25 Luglio - 1 Agosto
QUOTA INDIVIDUALE

€     690,00

 

NOTA BENE: ci teniamo a raccontarvi  che per quest’anno così particolare la nostra scelta è stata di non aumentare le quote, salvo in pochi casi strettamente necessari. Ed in ogni caso di importi minimi.

Chi ci conosce da tanto sa che questo rispecchia pienamente la nostra politica generale sulle quote, che ci impegniamo sempre a mantenere il più possibile stabili, anche nel corso del tempo.  

La Quota Comprende

  • Vitto e alloggio in pensione completa per tutta la durata della vacanza
  • Assistenza 24H degli animatori ed educatori esperti delle attività previste, attività
  • Assicurazioni RC e infortuni
  • Iscrizione annuale al WWF. Per chi è già socio in regola, la quota include il rinnovo per l’anno successivo

La Quota non Comprende

  • Il viaggio per/da la sede della vacanza
  • La quota obbligatoria di gestione pratica iscrizione di 30 euro.
  • Eventuali supplementi specifici indicati nella scheda alla voce SUPPLEMENTI

Supplementi

  • Nessun supplemento è previsto per questa proposta

NOTE IMPORTANTI

Per questo campo non è richiesta alcuna attitudine o fisicità atletica, nonostante ciò le escursioni di trasferimento non sono impegnative ma saranno lunghe, pertanto è consigliabile che i ragazzi partecipanti siano in una BUONA forma fisica che consenta loro  di effettuare le camminate previste.

Fondamentale è l’attrezzatura: scarponi già usati in altre escursioni, a prova di vesciche, e zaini di adeguate dimensioni, che possano essere portati in autonomia dai ragazzi. Ulteriori indicazioni saranno fornite dalla segreteria nella documentazione di iscrizione. 

 

VIAGGIO PER/DA SEDE DEL CAMPO 

Per questa proposta è prevista la possibilità di avvalersi, su richiesta, del viaggio accompagnato da Milano. 

Le informazioni per la prenotazione del viaggio fanno parte della documentazione di conferma e vengono forniti dalla Segreteria Campi nel corso delle procedure di  finalizzazione dell’iscrizione.

L’organizzazione effettiva del viaggio è soggetta ad un numero minimo di richiedenti. 

Cosa faremo

PROGRAMMA E ITINERARIO

  • Escursioni
  • Cura e gestione degli asinelli
  • 2 Parchi Naturali (Parco Nazionale del Gran Paradiso e Parco del Mont Avic)
  • Attraversata di 4 colli (Col Mézove 2613 m, Colle d’Etzsely 2812 m, Col Fusy 2910 m e Col Fenêtre de Champorcher 2827m). Eventuale possibilità di conquistare un vetta.
  • 10 e più laghi alpini (di Leser, Bianco, Cornuto, Gran lago, della Leita, Mézove, Glacier, Gelato, Pontonnet, Nero, Miserin…)
  • Arrampicata
  • Visita al Museo delle miniere di Cogne
  • Visita ad un Alpeggio con degustazione di prodotti tipici del territorio e breve descrizione della giornata di un allevatore

_________________________

Giorno 1: Arrivo dei partecipanti presso la fermata dei pullman in P.zza IV Novembre a Pont Saint Martin (Ao) dalle 14 alle 16. Spesa per i primi 4 giorni presso un supermercato. Trasferimento in località Covarey di Champdepraz (Ao).  Briefing, allestimento Campo Base 1, cena e pernotto.

Giorno 2: Colazione e smontaggio tende. Preparazione e verifica zaini. Ritrovo presso il centro visitatori del Parco Naturale del Mont Avic in loc. Chevrère nel villagio di Covarey – Champdepraz. Incontro con i guardia parco per introduzione su flora, fauna e norme di comportamento all’interno del Parco. Avvicinamento agli asini Geppo e Martino e breve introduzione sulle tecniche di conduzione. Carico del materiale sui basti. Partenza da Covarey m. 1264. Inizio del trekking sul sentiero n° 4. Arrivo al Lago di Leser m. 2011. Preparazione Campo Base 2.  Circa 3/4 ore di marcia. In serata possibilità di spostarsi verso il vicino belvedere a 50 metri di dislivello più a monte. Cena e pernotto.

Giorno 3: Colazione e smontaggio tende. Partenza dal lago di Leser m. 2011. Inizio del trekking sui sentieri n° 4, 5, 9C. Durante il percorso costeggeremo i laghi: Vallette, Lago Bianco, Lago Nero. Colle del Lago Bianco m2309, lago Muffè, Lago Vernouille.  Arrivo al Lago Raty  m. 2284 per accampamento. Preparazione Campo Base 3 nei pressi del vicino bivacco delle guardie forestali. Circa 4/5 ore di marcia. Attività di animazione. Cena e pernotto.

Giorno 4: Colazione e smontaggio tende. Partenza dal Lago Raty  m. 2284.  Inizio del trekking sui sentieri 9C, 7A.  Durante il percorso saliremo in vetta al bec Raty inoltre costeggeremo: il Lago Giasset, il  rifugio Dondena, percorreremo l’antica strada reale per raggiungere il lago Miserin m 2583. Circa 3/4 ore di marcia. Preparazione Campo Base 4. Docce e Cena presso il Rifugio Miserin. Attività di animazione e pernotto.

Giorno 5: Colazione e smontaggio Campo base 4. Partenza per loc. Lillaz di Cogne passando per il Col Fenêtre de Champorcher (dislivello positivo 350 m, dislivello negativo 1300 m tempo di percorrenza totale 4h00). Spostamento in navetta presso il campeggio in località Valnontey (Cogne – Ao). Sistemazione e allestimento del Campo Base 5. All’arrivo presso il campeggio viene portato il materiale (vestiario e cibo) lasciato ad Aosta il primo giorno per alleggerire gli zaini.  Grigliata e pernotto in tenda.

Giorno 6: Colazione.  Escursione al Rifugio Vittorio Sella (dislivello positivo 923 m, tempo di percorrenza totale 3h00). Possibilità di allungare il percorso in caso di bel tempo e buono stato psico-fisico dei ragazzi. Rientro nel pomeriggio presso il campeggio. Cena. Visita serale in centro a Cogne paese.

Giorno 7: Colazione. Escursione verso la palestra di roccia di Lillaz (dislivello positivo 200 m, circa 7 km, tempo di percorrenza totale 2h30) Visita alle cascate e attività di arrampicata con guida Alpina. Visita serale al Museo delle miniere di Cogne.

 Giorno 8: colazione e smontaggio Campo base 5, bagagli e rientro ad Aosta con i mezzi. Partenza dalla stazione dei pullman di Aosta tra le 11:00 e le 14:00.

Mappa

Territorio e ambiente

Ci troviamo sul versante sud della Valle d’Aosta, tra il Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Parco del Mont Avic. Paesaggi e ambienti sono quelli tipici delle Alpi occidentali: successioni di cime elevate, ampie valli parallele l’una all’altra e tutte confluenti nel solco principale della Valle d’Aosta, cime innevate, boschi, corsi d’acqua impetuosi e laghi alpini.

Il silenzio della montagna talvolta è interrotto ora da una cascata, ora dai passi gracili di un camoscio che ci passa davanti. Qui la regola è proseguire, continuare la salita per scoprire un altro lago, una cascata vista dall’alto, una vista sul panorama aperto e frastagliato, un alpeggio.

Tipo di alloggio

Dormiamo in tende igloo da 3 posti. È una vacanza “Zaino in spalla e sacco a pelo” in cui viviamo totalmente immersi nella natura. Allestiamo un campo-tribù dove prepariamo i pranzi e le cene con i pochi strumenti che la vita itinerante in tenda consente.

Aspetti educativi
Responsabile attività
Sostenibilità ambientale
Valore/tutela biodiversità
Valore/tutela ambiente e paesaggio
Testimoni del territorio

Eugenio Torrione: Presidente della Cooperativa, Educatore, Animatore, Coordinatore per innumerevoli turni di soggiorni di vacanza. Dal 1992 Responsabile della progettazione, organizzazione e gestione di Soggiorni di vacanza per minori. Referente Qualità della Cooperativa che è Certificata ISO 9001: 2008 nello specifico dei Soggiorni di vacanza. Al campo parteciperanno 2 accompagnatori ENGEA per la prima parte del soggiorno, 1 guida naturalistica per la seconda parte e 1 animatore.

Il tema della sostenibilità ambientale verrà approfondito trattato durante tutta la vacanza, in momenti strutturati e non.

Nella settimana gli iscritti staranno a stretto contatto con la natura 24 ore su 24 e si prenderanno cura, nella prima parte della settimana di Geppo e Martino (due splendidi esemplari di asini). Animatore e guide ENGEA/guida naturalistica passeranno costantemente ai ragazzi messaggi, contenuti e insegnamenti in merito all’argomento.

Inoltre i pochi contatti con le comodità, l’uso limitatissimo di mezzi di trasporto, la raccolta differenziata, l’impegno che verrà richiesto ai ragazzi nello svolgimento di piccole attività di pulizia, di allestimento del campo, la realizzazione di alcuni giochi legati al tema, il rispetto di semplici regole di “comportamento sostenibile”, rappresenteranno l’ ”agito” di questo tema.

L’attività di base del soggiorno Wild basata sul vivere lontano dai centri abitati permetterà ai ragazzi di conoscere il territorio e le sue peculiarità storiche e culturali, anche quelle legate alla Biodiversità. Gli accompagnatori permetteranno ai ragazzi di riconoscere le diverse specie più rappresentative (con rilevamento e classificazione della quantità e diversità delle specie che si incontrano) di esplorare le fasce altitudinali e i diversi ambienti presenti sul territorio alpino, storie e leggende legate al territorio, di costruire le relazioni che intercorrono tra questi e le diverse specie viventi che li colonizzano, di capire le strategie di adattamento di flora e fauna e di ricercare e valutare l’impatto della presenza antropica.

Questa vacanza itinerante immersi nella natura permetterà ai ragazzi di verificare sul campo e di toccare con mano le differenze fra la vita “selvaggia” della natura e la vita “comoda” della città.

I ragazzi negli spostamenti potranno apprezzare i vari paesaggi montani e i diversi ambienti.  Attraverseranno diversi paesini che hanno mantenuto ancora, sia dal punto di vista paesaggistico e ambientale sia dal punto di vista dell’insediamento umano, molte caratteristiche del passato,e le realtà che molti di loro sono abituati a frequentare. I ragazzi toccheranno con mano i due fantastici parchi naturali (Parco Nazionale del Gran Paradiso e il Parco Naturale del Mont Avic).

Inoltre l’argomento verrà anche trattato con semplici e brevi “lezioni quotidiane” direttamente dagli animatori e in parte agito dal gruppo con attività di rispetto e tutela (allestimento del campo, pulizie, comportamenti durante le uscite sul territorio, giochi a tema, cura e gestione degli asinelli ecc..)

 

Come abbiamo già precisato i ragazzi attraverseranno paesini alpini dove gli abitanti si conoscono tutti e dove ancora sussiste una vita di comunità reale fra i componenti di questo piccolo angolo di mondo. Il nostro gruppo di “stranieri” entrerà per forza in contatto con questa piccola realtà.

Sarà l’occasione per approfondire la conoscenza legate ai temi di cui sopra e anche per agire quei principi di rispetto del luogo e dei suoi abitanti che devono essere tratto distintivo di un turismo responsabile. La visita ad un alpeggio in cui i ragazzi, accompagnati da un produttore locale, potranno capire nel dettaglio la vita, il lavoro e le produzioni legate all’allevamento dei bovini sarà uno di questi momenti di incontro con testimoni del territorio

Partner organizzativi

Coop Indaco 

      

http://www.coopindaco.com/  

 

Ente Parco Naturale Mont Avic

       

https://www.montavic.it

Gallery